evento

GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO PER IL CONCERTO DI GIANMARCO GRIDELLI AL TEATRO GHIONE A FAVORE DELL’ASSOCIAZIONE CAROANTO AMELIO ONLUS

sono stati raccolti fondi a favore di questa associazione che sostiene le famiglie di ragazzi e bambini diversamente abili

Produzione Mauro Atturo e Dreaming the Future

Direzione esecutiva Studio Sound

Grande successo di pubblico al Teatro Ghione di Roma per il concerto di Gianmarco Gridelli dal titolo “Vicini”. Una serata che ha saputo coniugare la buona musica a un’iniziativa benefica di grande valore. Sono stati infatti raccolti fondi per la CaroAnto Amelio Onlus, organizzazione che si occupa di famiglie con bambini e ragazzi diversamente abili.

Il giovane Gridelli, cantautore romano con 18 primavere non ancora compiute, ma con una grande presenza scenica e un’importante formazione artistica, si sta formando da diversi anni al C.E.T. Scuola di alta specializzazione del M° Mogol.

Protagonisti dell’evento un artista emergente e volti affermati per una sera Vicini, nell’arte e nella solidarietà, tutti insieme.

Lo spettacolo, prodotto da Mauro Atturo e da Dreaming the Future, è stato affidato alla direzione esecutiva della Studio Sound di Leandro Iorio e alla conduzione dalla splendida Sofia Bruscoli.

All’evento, la sera di venerdì 17 dicembre, hanno partecipato, tra gli altri, oltre al produttore Mauro Atturo con la compagna Elena Impiccinni, il M° Adriano Pennino, Nello Daniele con la moglie e Lorenzo Flaherty (interprete della voce fuori campo). Era attesa anche Nika Paris, rivelazione di X Factor di quest’anno, che ha spopolato con il brano in francese “Tranquille (mon coeur)”. Assente per sopraggiunti impegni di lavoro, Nika ha inviato un sentitissimo video messaggio.

Presenti alla splendida serata di musica e solidarietà Mario Lavezzi con la scrittrice Margherita Enrico, Fausto Cogliati, produttore e arrangiatore musicale, la principessa Conny Caracciolo, Agostino Penna, il produttore discografico e vocal coach Gianni Testa, Gabriella Germani, Domenico Fortunato e Olivio Lozzi, primo presidente della Nazionale Calcio Attori e secondo fondatore della stessa. Hanno arricchito il parterre l’attrice Cecilia Taddei, Vincenzo Merli Furstenberg, la cantante-attrice Elena Bonelli, gli ori olimpici di scherma Arianna Errigo, Valerio Aspromonte, Camilla Mancini – insieme a Luca Simoncelli, altro campione di questa disciplina sportiva, e a Vincenzo De Bartolomeo (vice Presidente della Federazione Italiana Scherma) -, Fabrizio Palma, musicista e vocal coach di Gianmarco Gridelli, Enzo Longobardi, Marcelo Fuentes, Giulio Violati, imprenditore produttore cinematografico, la Sindaca di Rocca di Papa Veronica Cimino, Maria Tataro produttrice e manager musicale, l’editore Stefania Pilera.

Maria Grazia Cucinotta e Vittoria Belvedere, in scena contemporaneamente al teatro Quirino di Roma, hanno voluto partecipare comunque, inviando un’emozionante ed affettuoso video saluto. La Cucinotta è stata tra le prime a scoprire il talento del giovane Gridelli.

Sul palco del Ghione c’è stata non solo buona musica, ma anche una storia di amicizia, quella tra Gianmarco e Antoine, giovane e brillante pianista non vedente dell’associazione beneficiaria della raccolta fondi, che si è esibito insieme a lui. Gianmarco Gridelli ha al suo attivo già molte prestigiose partecipazioni live e, per due volte, ha sfiorato il palco del Festival di Sanremo, arrivando alle finali dei casting.

Vicini” è stata una serata ricca di emozioni nella quale il giovane talento si è esibito in alcuni suoi brani inediti, dei quali ha scritto sia la musica che i testi, oltre ad interpretare magistralmente alcune cover di brani di successo italiani e stranieri. La sua voce e le note della chitarra di Nello Daniele, fratello di Pino, hanno fatto vibrare di emozioni intense il pubblico, in una superlativa interpretazione della conosciutissima “Napule è”. Un altro momento toccante del concerto è stato l’esibizione con il Maestro Adriano Pennino nello storico pezzo di Gino Paoli “Una lunga storia di amore”.

Sul palco anche il corpo di ballo di Ateneo Arte e Danza di Grottaferrata, diretto da Francesca Raponi, con la direzione artistica del M° Raffaele Paganini e le coreografie del M° Emilio Zavatta.

Gianmarco è stato accompagnato dalla band Galileo composta da Dario Sgrò (tastiere), Fabio Pollastri (batteria), Andrea Casali (basso), Marco Giuliani (chitarra e voce) e il frontman Jordan Trey (chitarra e voce).

Ho conosciuto Gianmarco quasi per caso quando aveva solo nove anni, ma mostrava già un talento e una voglia di fare musica non comuni. Sin dalla sua prima esibizione mi ha subito colpito la sua capacità di esprimere emozione, sentimento e semplicità. Da allora lo ho seguito passo dopo passo, assistendo alla sua crescita musicale. È un artista nato e finché vorrà sarò al suo fianco”, ha raccontato Leandro Iorio, fondatore e Direttore della Scuola di musica Studio Sound di Rocca di Papa.

Il talento è un elemento che va coltivato e sostenuto attraverso la continua formazione. Credo che la musica, il cinema e il teatro siano potenti strumenti per portare all’attenzione del grande pubblico temi sociali rilevanti e trovare soluzioni. L’appuntamento con Gianmarco Gridelli al Teatro Ghione ha voluto riflettere questa filosofia, che mi ispira sia come imprenditore che come produttore artistico”, ha spiegato l’imprenditore Mauro Atturo, Ceo della Problem Solving. Alla sua attività di manager aziendale di successo, Atturo affianca quella di produttore teatrale e musicale e co-produttore cinematografico.

A cura di Roberta Nardi

%d bloggers like this: