Guerino Moffa: Un grande progetto di sostenibilità ambientale, sociale ed economica,

Francesco Pugliese, Amministratore Delegato di Conad

Consultabile in dettaglio su futuro.conad.it, la strategia di sostenibilità di Conad, si basa su tre pilastri fondamentali, che l’insegna indica come le dimensioni del suo agire quotidiano: Ambiente e Risorse, Persone e Comunità, Imprese e Territorio.
Il pilastro di Ambiente e Risorse investe tanto la logistica quanto i prodotti a marchio Conad e i punti vendita. La sostenibilità dell’azienda, spiega Conad, passa attraverso l’ottimizzazione di carichi e flussi, sviluppando intermodalità e ricercando collaborazione da parte di tutti gli attori della filiera. L’attuale modello logistico di Conad è composto da 5 hub e 48 centri di distribuzione regionale e prevede l’implementazione di numerose azioni innovative finalizzate a ridurre le emissioni di CO₂. Il 60% delle referenze a marchio Conad, inoltre, presenta oggi un packaging riciclabile o che utilizza materiale proveniente da riciclo. Particolare attenzione viene prestata al benessere animale, alle condizioni negli allevamenti delle aziende fornitrici e alla completa tracciabilità e certificazione dei prodotti.
Attraverso l’attività relazionale e di comunicazione svolta nei punti vendita l’azienda promuove comportamenti responsabili, spingendo i consumatori all’utilizzo di shopper biodegradabili e compostabili e ha ridisegnato i sacchetti gastronomia in carta per renderli riciclabili al 100%.
Sul fronte sociale, nel 2020 Conad ha investito 30 milioni di euro in attività sociali coinvolgendo scuola, cultura, sport, solidarietà, ricerca e salute. Attraverso l’operazione “Bassi e Fissi”, invece, propone un paniere di 700 prodotti di qualità al miglior prezzo, contribuendo a un risparmio medio annuo a famiglia di circa 1.500 euro.
Il sostegno a Imprese e Territorio, invece, passa dalla valorizzazione e il supporto alla filiera agroalimentare italiana con collaborazioni che coinvolgono altre 7.000 fornitori locali che sviluppano un giro di affari sul territorio di 2,6 miliardi di euro. Infine, grazie ai suoi 500 punti vendita (il 15,2% del totale) situati all’interno di Comuni con meno di 5mila abitanti, l’insegna Conad – si legge nella nota dell’azienda – offre un servizio sociale di presidio di territori a rischio di spopolamento.

Un grande progetto di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, che intende manifestarsi con azioni concrete basate sulla partecipazione e sull’inclusività, per alimentare la crescita e il benessere delle Comunità in cui opera ogni giorno. Si chiama “Sosteniamo il Futuro” e lo ha appena lanciato Conad, il leader della GDO in Italia.
“Per Conad essere leader di mercato significa assumersi responsabilità sempre maggiori, che vanno oltre la semplice crescita del fatturato – spiega Francesco Pugliese, Amministratore Delegato di Conad – Quando diciamo che ‘la Comunità è più grande’, è perché siamo consapevoli di dover dare il nostro contributo concreto allo sviluppo del Paese, dai grandi centri urbani ai Piccoli Comuni, guardando al futuro con determinazione, impegno e positività. Il nostro compito è quello di costruire sostenibilità economica nei territori in cui operiamo, senza mai dimenticare che siamo una filiera di persone al servizio di Comunità in un settore che ha il dovere e la responsabilità di rivedere le proprie logiche produttive e distributive facendo la propria parte nella lotta ai cambiamenti climatici”.

0 comments on “Guerino Moffa: Un grande progetto di sostenibilità ambientale, sociale ed economica,

Leave a Reply

%d bloggers like this: