cronaca Redazione

I casi di coronavirus di Wuhan sono tra i primi 8.000 mentre i paesi intensificano gli sforzi di evacuazione



PECHINO. C’è un grande vuoto nella storia del coronavirus. Dieci giorni cruciali in cui il contagio era già in atto, in cui poteva essere contenuto, ma durante i quali le autorità cinesi hanno sottovalutato, ignorato o nascosto le informazioni. Mentre gli scienziati già identificavano la natura del virus, i funzionari locali continuavano come nulla fosse a tenere riunioni sul pensiero di Xi Jinping o banchetti per il Capodanno, arrestando chi si azzardava a di…

utto ciò che Shi Muying desiderava era trascorrere un’ultima vacanza di Capodanno lunare con sua madre malata terminale. È tornata dal Regno Unito, dove vive e lavora, per trascorrere le festività natalizie nella sua città natale,  Wuhan , una metropoli tentacolare nella Cina centrale.

Per 24 ore al giorno, Shi – che ha circa 30 anni – è rimasta seduta accanto al letto di sua madre in ospedale, prendendosi cura di lei. Intorno a lei, sempre più persone si ammalavano di un coronavirus appena identificato  . Ma Shi non era troppo preoccupato.

Dopotutto, le autorità cinesi stavano dicendo che l’epidemia era “prevenibile e controllabile”.

Ora, tre settimane dopo l’arrivo di Shi in Cina, è chiaro che l’epidemia non è sotto controllo. Il virus si è diffuso in tutte le province e regioni cinesi, in tutta l’Asia e fino  all’Europa e agli Stati Uniti . Ha infettato più di 7.700 persone e ucciso almeno 170. Wuhan è stato posto in un blocco efficace, quasi interamente isolato dal mondo esterno.

Lunedì, i risultati preliminari hanno mostrato che anche Shi potrebbe essere infettato dal virus.

Un sospetto paziente di coronavirus presso una stazione sanitaria della comunità di Wuhan, in Cina.

Ma è più preoccupata per la sua famiglia – per suo padre di 67 anni che sembra avere anche il virus, e per sua madre che è stata sradicata in quello che descrive come un vecchio ospedale inferiore, per far posto per la corsa ai pazienti con coronavirus.

Shi e altri come lei sono diventati vittime di una crisi della sanità pubblica. Negli ultimi giorni, la CNN ha parlato con pazienti, personale medico ed esperti che hanno riferito di ritardi nei test per il virus, nel dire al pubblico la vera natura della diffusione del virus e di un sistema sanitario già sovraccarico che scricchiola sotto il enorme peso di un focolaio in rapida espansione.

Leggi la storia completa qui .

16 min fa

Il caso degli Stati Uniti non si ritiene sia la prima trasmissione da persona a persona fuori dalla Cina

Mentre gli americani digeriscono la notizia che il primo caso statunitense di trasmissione da persona a persona del virus Wuhan è stato confermato, si ricorda che le autorità ritengono che ci sia stato un caso di trasmissione da persona a persona in Germania diversi giorni fa.

Gli esperti sanitari ritengono che il primo caso del genere in Europa sia avvenuto la scorsa settimana, quando un uomo tedesco di 33 anni ha contratto il virus in un incontro d’affari con un cittadino cinese.

Il membro del personale cinese è originario di Shanghai e da allora è tornato in Cina. Si sentì male sul volo di ritorno e risultò positiva per il coronavirus dopo il suo ritorno a Shanghai.

Il caso è stato significativo perché la maggior parte delle persone con diagnosi di virus al di fuori della Cina ha recentemente viaggiato nel paese. Tuttavia, l’uomo tedesco che si ammalò non lo fece.

Gli Stati Uniti hanno riferito il suo primo caso confermato di diffusione da persona a persona del coronavirus di Wuhan, annunciato ieri dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Questo è il secondo caso del virus in Illinois.

Questa seconda persona è residente a Chicago e coniuge del primo caso confermato relativo ai viaggi nello stato. Il secondo paziente non ha viaggiato in Cina.

1 ora 27 min fa

Ora ci sono più di 8000 casi confermati di virus Wuhan nella Cina continentale

La Cina continentale ha ora un totale di 8.137 casi confermati del nuovo coronavirus, inclusi 171 decessi. Questo è dalle autorità sanitarie provinciali segnalate giovedì alle 11:30 ET.

Una ripartizione dei casi per provincia:

Hubei (incluso Wuhan): 4.903, inclusi 162 morti

Zhejiang: 428

Guangdong: 354

Henan: 278, di cui 2 morti

Hunan: 277

Anhui: 200

Chongqing: 182

Jiangxi: 162

Shandong: 158

Sichuan: 142, incluso 1 decesso

Jiangsu: 129

Pechino: 121, incluso 1 decesso

Shanghai: 112, incluso 1 decesso

Fujian: 101

Guangxi: 78

Yunnan: 76

Hebei: 65, incluso 1 decesso

Shaanxi: 63

Hainan: 46, incluso 1 decesso

Heilongjiang: 44, di cui 2 morti

Collegamento: 41

Shanxi: 35

Tientsin: 31

Gansu: 26

Mongolia interna: 19

Ningxia: 17

Jilin: 14

Xinjiang: 14

Guizhou: 12

Qinghai: 8

Tibet: 1

1 ora 44 min fa

Nelle foto: le megalopoli cinesi sono vuote in mezzo al blocco dei virus

Scene di grandi città in tutta la Cina, tra cui Wuhan, l’epicentro dell’epidemia di coronavirus, mostrano solitamente centri urbani affollati che sembrano città fantasma.

Un ciclista attraversa piazza Tiananmen a Pechino, normalmente affollata di turisti durante le vacanze di Capodanno lunare, il 27 gennaio.
Un ciclista supera la piazza Tiananmen di Pechino, normalmente affollata di turisti durante le vacanze di Capodanno lunare, il 27 gennaio. Mark Schiefelbein / AP
Gli operatori sanitari cinesi sono in attesa di controllare la temperatura dei viaggiatori che entrano in una stazione della metropolitana di Pechino, in Cina, il 25 gennaio.
Gli operatori sanitari cinesi sono in attesa di controllare la temperatura dei viaggiatori che entrano in una stazione della metropolitana a Pechino, in Cina, il 25 gennaio. Kevin Frayer / Getty Images
Nelle foto: l'epidemia di virus blocca le città cinesi

0 comments on “I casi di coronavirus di Wuhan sono tra i primi 8.000 mentre i paesi intensificano gli sforzi di evacuazione

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: