Idee per un’estate con i bambini: dall’orienteering alla pioggia di meteoriti

idee-per-un’estate-con-i-bambini:-dall’orienteering-alla-pioggia-di-meteoriti


Come trarre il massimo dall’estate, per legarvi più a fondo ai vostri bambini e fare insieme esperienze semplici ma ragionate, capaci di farvi emozionare insieme?
Nulla di più facile! Dalla semina di una piantina alla cura di un piatto (magari vegetale), d’estate c’è più tempo – in città o nella destinazione scelta – per fare una passeggiata e osservare piante e insetti; ascoltare gli uccelli e rincorrere con la vista uno scoiattolo. Per non parlare della possibilità – ad esempio a Milano – di osservare specie aliene che hanno più che degnamente messo radici da noi, come gli stormi di pappagalli esotici che vivono nel Parco Sempione meneghino e in vari altri parchi milanesi, probabilmente fuggiti (o rilasciati) dai proprietari e sostenuti poi dai cambiamenti climatici: sono uno spunto perfetto per affrontare questi temi con i bambini.
Per fare birdwatching, nuotare con i pesci o studiare la volta celeste, alcune destinazioni possono aiutare più di altre, ma per fare orienteering ogni luogo è perfetto. Per i bambini questo sport aiuta a sviluppare diverse capacità: l’orienteering – detto anche corsa di orientamento – è uno sport nato di recente nei paesi scandinavi e si pratica a diretto contatto con la natura. È una competizione e lo scopo è raggiungere nel minor tempo possibile una serie di punti di controllo – detti lanterne – sistemati in una successione prestabilita all’interno di un’area di gara, imparando a usare mappa e bussola.
I giocatori, per raggiungere i loro obiettivi, possono scegliere liberamente il tragitto da percorrere tra una meta e l’altra. L’orienteering sviluppa il senso di orientamento e capacità fisiche, ma soprattutto mentali e strategiche. Ogni partecipante deve assumersi responsabilità personali e cercare tra le proprie potenzialità per raggiungere l’obiettivo in un tour appassionante e divertente. Per fare orienteering va bene un bosco, un parco o un giardino, ma anche i centri storici di piccole città, e in questi casi il focus è lo sviluppo di competenze su concetti topografici e quindi l’acquisizione di familiarità con lo spazio urbano. L’orienteering per bambini può essere una competizione ma anche un semplice percorso al cui termine si trova qualcosa. Insomma, una sorta di caccia al tesoro ben più ampia e articolata, dove i più piccoli per divertirsi e vincere sono costretti ad alzare la testa, notare cosa li circonda e imbastire una strategia di gioco (l’età suggerita è dai 9 anni).

Lanterna, bussola e mappa nel gioco dell’Orienteering. Photo by Jametlene Reskp on Unsplash

Come si organizza? Da Google Maps si recupera la fotografia dall’alto della zona prescelta, si posizionano i punti da raggiungere – alberi, pali o quant’altro – in cui lasciare semplici buste plastificate appese in punti segnalati sulla mappa. In ogni busta si inserisce il numero assegnato alla “lanterna”, per identificarlo sulla mappa, e si appende un timbro per registrare il passaggio. Scopo del gioco è registrare i passaggi in tutti i punti nel minor tempo possibile. Si possono scegliere come lanterne alberi diversi, stimolando i bambini all’osservazione, oppure dei punti di riferimento da riconoscere dopo aver risolto un indovinello. Per bimbi sotto i 9 anni, una più semplice caccia al tesoro è un’idea splendida per un pomeriggio di risate e condivisione.
Tra gli altri suggerimenti, non lasciate passare l’estate senza aver dormito almeno una notte in tenda o osservato le stelle, a occhio nudo o con un bel binocolo. Tra i prossimi eventi, vi ricordiamo: la Superluna del 12 agosto, Saturno in Opposizione il 14 agosto,  Giove che incontra la luna il 15 agostot, la Luna tra Marte e le Pleiadi il 19 agosto;  Nettuno in Opposizione il 16 settembre; l’equinozio di settembre il 23; Giove in opposizione il 26 settembre; la pioggia di meteoriti delle Orionidi nel weekend del 22 e 23 ottobre, l’eclissi solare parziale il 25 ottobre e l’eclissi lunare totale l’8 novembre.

L’articolo Idee per un’estate con i bambini: dall’orienteering alla pioggia di meteoriti proviene da The Map Report.

0 comments on “Idee per un’estate con i bambini: dall’orienteering alla pioggia di meteoriti

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: