IIPH: gravissime le conseguenze del cambiamento climatico sulla nostra salute

iiph:-gravissime-le-conseguenze-del-cambiamento-climatico-sulla-nostra-salute


Sullo sfondo di un’Europa che continua a bruciare (i dati dell’European forest fire information system parlano di un’area più vasta delle Baleari andata in fumo), con le temperature più alte mai registrate e un’emergenza siccità senza precedenti, l’Italian Institute for Planetary Health ha pubblicato uno studio intitolato: “Il cambiamento climatico in Italia: l’impatto sulla salute umana e i processi di adattamento. Lo scenario italiano alla luce del documento Climate Change Is A Health Crisis.
L’Italian Institute for Planetary Health è il consorzio nato nel 2019 dalla collaborazione tra l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, con l’obiettivo di salvaguardare la salute dell’uomo mantenendo in buona salute anche il nostro Pianeta.
Secondo quanto emerso dalla ricerca dell’IIPH, il clima concorre a influenzare il 70% dei decessi globali, di cui il 30% è da da ricondurre a malattie cardiovascolari. Lo studio evidenza inoltre come, tra i Paesi europei colpiti dal cambiamento climatico, l’Italia sia quello che sta pagando il prezzo più alto, aggiudicandosi il primo posto per il numero di incendi tra i Paesi dell’Ocse e
“L’Italia”, ha spiegato Walter Ricciardi, Professore ordinario d’Igiene e Medicina Preventiva presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma “è il Paese che ha avuto il maggior numero di incendi in Europa, il secondo al mondo, e che ha la più alta desertificazione, come stiamo vedendo dalla siccità del Po, dalla difficoltà di irrigare la Pianura Padana. È il Paese che sta vivendo più ondate di calore, quello che sta vedendo l’insorgenza di nuove malattie infettive da vettori, sono già 3 i morti per West Nile Fever, una malattia trasmessa dalle zanzare, che stanno ritornando a infestare parti importanti del nostro territorio. È importante combattere questo cambiamento climatico, abbiamo le soluzioni ma vengono largamente ignorate, anche perché questo ha un impatto enorme sulla salute mentale della popolazione e sul benessere”.
Il report analizza alcune delle conseguenze del cambiamento climatico, come gli effetti sulla salute mentale (ansia, depressione, disturbo post-traumatico da stress, suicidio, abuso di sostanze, problemi di sonno); l’ingiustizia climatica (il paradosso per cui i Paesi più colpiti dagli effetti del cambiamento climatico siano quelli che più ne subiscono le conseguenze); le migrazioni di popolazioni che vivono in aree colpite da disastri ambientali (un fenomeno che potrebbe interessare, nel medio o breve termine, anche alcune aree italiane, Venezia per esempio).
La dottoressa Chiara Cadeddu, coordinatrice scientifica dell’IIPH, ha rivolto un appello ai affinché questi dati vengano presi seriamente in considerazione: “Occorre costruire un sistema salute resiliente, implementando meccanismi di allerta e di risposta rapida e assicurando la disponibilità di risorse adeguate, con una governance dell’adattamento che sia coordinata a più livelli, in modo da creare sinergie tra il livello locale, regionale e nazionale”.

L’articolo IIPH: gravissime le conseguenze del cambiamento climatico sulla nostra salute proviene da The Map Report.

0 comments on “IIPH: gravissime le conseguenze del cambiamento climatico sulla nostra salute

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: