Il golf italiano è sempre più al femminile con “Siria Ballini”



I golfisti sono di qualsiasi aspetto e dimensione. Non è necessario essere particolarmente forti, alti, magri o veloci per avere successo. I campioni di golf sono disponibili in tutte le forme e dimensioni immaginabili. Non è mai troppo presto per iniziare e, a differenza di molti altri sport, puoi goderti il golf per tutta la vita. Oggi abbiamo il piacere d’incontrare per la nostra redazione, una giovanissima giocatrice di soli 12 anni e il suo maestro Federico Malossini. 

Il nome di questa adolescente promessa è Siria Ballini e ha tutte le carte in regola per diventare una grande campionessa di “golf “. 

Siria, quando e come nasce la tua passione per il golf? 

R.: Ho iniziato a Is Arenas, in Sardegna, avevo tre anni e dal primo drive ho capito che era il mio sport!

Quali sono le difficoltà che hai incontrato in questo sport? 

R.: Quando ero alle elementari, uscivo tutti i giorni da scuola alle 16,45, era complicato trovare il tempo per gli allenamenti. In inverno inoltre diventava subito buio. Con il brutto tempo diventava ancora più difficile. Organizzarsi, quindi, forse è la cosa più complicata.

Quanto è importante avere un buon maestro?

R: E’ fondamentale. Un buon maestro per me deve essere sincero nel giudicare. Deve capire quando ho bisogno di un suo consiglio e quando, al contrario è meglio lasciarmi riflettere da sola. Deve darmi la libertà di sperimentare, ma essere sempre pronto a capire l’aiuto che mi serve. Un allenatore che mi dice sempre “brava” non mi aiuterebbe tanto. Anche io, come atleta, devo saper dare le mie idee e sensazioni. Insomma, io e il mio allenatore dobbiamo essere una squadra.

Chi ti segue attualmente?  

R.: Federico Malossini.

Il tuo sogno nel cassetto? 

R.: Per il momento è vincere i nazionali under 12. Per il futuro mi piacerebbe firmare autografi (ho già la firma pronta!) sui capellini e sulle palline dei bimbi!!! Ovviamente LPGA TOUR e giacca verde!!!

Federico Malossini

Quali qualifiche deve avere un maestro di golf?

R.: Un maestro di golf in Italia deve aver frequentato la Scuola Nazionale a Roma ed essere iscritto alla PGAI.

Un buon maestro deve essere sempre aggiornato sui nuovi materiali, sulle nuove tecniche di allenamento e conoscere al meglio i software per l’analisi del colpo e dello swing.

C’è un albo che vi identifica?  

R.: Sul sito della FIG si possono trovare tutti i maestri abilitati ad esercitare la professione sul territorio italiano. Purtroppo gli abusivi sono una piaga sempre più diffusa.

4) Un buon maestro, per ogni allievo studia un metodo di apprendimento che lo accompagni nel miglioramento della pratica del golf, qual è la sua opinione in merito?

Credo che un buon maestro debba avere un proprio “stile”, però credo anche che un buon maestro debba essere in grado di capire chi si trova davanti; quindi creare uno swing e un tipo di allenamento in base alle caratteristiche fisiche, l’età, il tempo a disposizione e gli obiettivi dell’allievo.

0 comments on “Il golf italiano è sempre più al femminile con “Siria Ballini”

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: