Style

Intervista ad Arianna Donati: determinazione e voglia di andare oltre il limite

Facendo un piccolo bilancio della tua vita cosa ne verrebbe fuori?

Tanta determinazione e voglia di superare i miei limiti in ogni occasione.
Di solito quando voglio una cosa faccio il possibile per ottenerla, non voglio vivere col rimorso di non aver fatto nemmeno un tentativo.

Parlaci dell’amore: cosa rappresenta nella tua vita?

Per me l’amore ha tanti significati, non per forza va inteso come amore verso un fidanzato.
Ancora prima di quello, vengono l’amore per la famiglia, per i propri obiettivi e per sé stessi.
Infatti, riferendomi in particolare a quest’ultimo aspetto, ho capito che esso è alla base di un rapporto di coppia.
So che è una frase fatta, ma ho avuto modo di verificarlo personalmente nonostante i miei vent’anni.
Questo perché ho imparato ad amarmi solo in un secondo momento, dopo la fine della mia prima relazione nel 2018.
In quel momento ho avuto modo di riflettere e analizzarmi, e sono arrivata alla conclusione che tra le tante cause che hanno portato alla fine della mia storia c’erano anche tutte le mie insicurezze.
L’amore per se stessi è un po’ alla base di tutto, alla fine è quello che insieme all’amore da parte delle persone a cui teniamo, da la carica giusta per poter fare tutto ciò che si vuole non facendosi abbattere dalle insicurezze.

This slideshow requires JavaScript.

Artisticamente, qual è la modella a cui vorresti somigliare?

Non ho un prototipo di modella a cui vorrei assomigliare, però posso dire che ho sempre ammirato le modelle curvy perché mi fanno pensare a quando non mi piacevo fisicamente per il fatto che ero in carne.
Ammiravo come si sentissero bene con il loro corpo e soprattutto per il messaggio che trasmetteva la loro immagine, cioè che non serve per forza avere una taglia 40 per essere belle e stare bene con sé stesse.

Puoi dirci a cosa stai lavorando adesso?

Avendo vent’anni sono nella fase in cui sto cercando di raggiungere i miei obiettivi o perlomeno creare le basi per poterli raggiungere un giorno.
Al momento mi sto impegnando all’università e sto lavorando ancora su me stessa per poter migliorare sempre di più.

COME  sei nella vita privata?

L’opposto di come vengo percepita sui social, dove magari posso risultare vanitosa e appariscente.
In realtà mi piace la semplicità, essendo io stessa una ragazza semplice.

Cosa vorresti che le persone capissero di te?

Vorrei capissero che non sono una ragazza ingenua o debole come magari può sembrare da come mi comporto, perché in realtà sono l’opposto.
Ho superato tante difficoltà e la maggior parte delle volte l’ho fatto da sola, ecco perché non mi piace che mi reputino debole.

Quali sono i ricordi della tua infanzia a cui particolarmente sei legata?

Sono molto legata ai momenti trascorsi con mia nonna.
I miei genitori lavoravano tutto il giorno e io trascorreva molto tempo con lei.
Mi portava al parco giochi o in spiaggia, a casa giocavamo, guardavamo la tv, mi aiutava a fare i compiti…. è stata ed è ancora la mia seconda mamma, senza nulla togliere alla mia vera mamma che, nonostante le tante ore al lavoro, è sempre stata molto presente.

8) Sei favorevole o contraria alla chirurgia plastica?

Sono favorevole perché ognuno è padrone del proprio corpo, quindi è giusto essere liberi di fare ciò che si vuole se ciò permette di sentirsi meglio.

9)  Ci sono persone che ti hanno aiutato in momenti difficili?

Principalmente mia mamma e mia nonna, anche perché io stessa preferisco rivolgermi a loro quando sono in difficoltà.

10) Un tuo sogno nel cassetto?

Mi sarebbe piaciuto diventare maestra di danza, però purtroppo rimarrà un sogno nel cassetto visto che ho dovuto smettere all’età di 10 anni per vari motivi e ora è tardi per ricominciare

0 comments on “Intervista ad Arianna Donati: determinazione e voglia di andare oltre il limite

Leave a Reply

%d bloggers like this: