Intervista alla fotomodella italiana Sharin Manni: Seduzione fatale oltre la bellezza



Facendo un piccolo bilancio della tua vita cosa ne verrebbe fuori?

Possiamo paragonare la mia vita come una montagna russa! Mai noiosa, ripetitiva e stabile. Che oscilla dall’essere all’apice della felicità, alla più oscura tristezza.
Ma penso che sia il percorso che deve fare ogni vita, ma è per pochi saper apprezzare anche i momenti bui è saper rialzarsi più forti di prima.

Parlaci dell’amore: cosa rappresenta nella tua vita?

Qui tocchiamo un tasto non dolente, di più! Da pochi giorni mi sono lasciata con il mio ormai ex, non sono mai stata fortunata in amore. Da ragazza ero molto superficiale e badavo principalmente all’aspetto fisico. Ma dopo una relazione di 3 anni condita di tradimenti subiti e incomprensioni. Dopo un bel po’ di temporale, ho voluto riprovare a fidarmi ed intraprendere una relazione con un ragazzo , che nonostante non fosse il mio stereotipo come bellezza, mi ero innamorata di più per il suo carattere, il fatto di stare bene e divertirsi con poco assieme.
Ma anche stavolta non è andata a buon fine. Mi sa che faccio prima a rimanere da sola per il resto della vita (ride.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Artisticamente, qual è la modella a cui vorresti somigliare?

Ho sempre avuto gli occhi per la donna a mio parere più bella, femminile ed eleganza, ed è la Regina del burlesque. La magnifica Dita Von Teese.
Ovviamente non voglio assomigliare a lei, ma mi ispiro a lei, grazie alla pelle bianca e un corpo che richiama la bellezza di altri tempi.

Puoi dirci a cosa stai lavorando adesso?

Ora sono un po’ ferma, dovuto all’emergenza Covid, però ho in grembo tante belle novità, che vi farò sapere più avanti! Però vi racconto dei miei recentissimi lavori, ho avuto l’occasione di far parte del video musicale di un gruppo giovanissimo alla quale ha partecipato per Sanremo, ovvero i Marco Gallorini. Mi hanno dato la parte del soggetto principale, come Demone ovviamente. Se siete interessati, lo trovate su YouTube con il titolo Io e Te, merita tantissimo!

COME sei nella vita privata?

Oltre a questo, pochi sanno che ho la passione per l’horror. Difatti sto collaborando anche con la MCCAgency, che si occupa di escaperoom, hotel exspirence.
Tra l’altro siccome non ci piace stare con le mani in mano, abbiamo deciso di fare un video a 360 interattivo per chi come a noi ama l’adrenalina dell’orrore!

Cosa vorresti che le persone capissero di te?

Ho il mio caratterino, forse è per questo che sono sfortunata in amore; a parte gli scherzi, sono una ragazza molto allegra, sincera, difatti non ho assolutamente peli sulla lingua, umile, determinata ed autoritaria. Penso di avere una buona Aurora attorno, il problema è che a giorno d’oggi ci accontentiamo con poco e non siamo più interessati ad una cosa per molto tempo, perché ci vuole poco a cambiarla per scegliere qualcosa di meno impegnativo.
Ma non nel mio caso, anzi se non combatto non sono soddisfatta. Si sono anche molto competitiva, ODIO perdere.

Quali sono i ricordi della tua infanzia a cui particolarmente sei legata?

All’inizio posso dare l’impressione di essere la solita ragazza superficiale ed insipida ( l’oca di turno), ma quando parlano con me dopo pochi secondi, capiscono che sono una donna con la testa sulle spalle e per niente stupida.  Ahimè non ho più mia madre da quando avevo 17 anni e per chi mi conosce o ha già letto qualche mia intervista, sa quanto io sia legata a lei. Ho tanti bei ricordi della mia infanzia, ma quelli più speciali sono con lei. Potrei dirveli tutti, perché anche stare solo in sua compagnia era favoloso. Posso però raccontarvi quello più particolare! Milano 2007, avevo 13 anni e i miei genitori mi stavano accompagnando al concerto di Marilyn Manson, mia madre convisse mio padre a portaci, ero euforica non ci credevo! Mamma mia quanto era fuori! Con lei non mi annoiavo mai, e quel giorno fu il più bel giorno della mia vita. Perché quella musica ci univa.

Sei favorevole e contraria alla chirurgia platica?

Sono favorevole, se non è esagerata o estremamente innaturale. Sono più sui canoni di bellezza naturale anche nei suoi difetti. Anch’io in passato ho avuto la curiosità di farmi un filler alle labbra, che comunque non stravolgeva il mio aspetto, ma era un qualcosa in più che creava ulteriore armonia. Quindi se ga un effetto naturale ed è armonioso, perché no. Poi ovviamente sono i miei gusti.

Ci sono persone che ti hanno aiutato in momenti difficili?

Persone non proprio, posso dire che devo ringraziare specialmente la musica, mi ha sempre dato la forza per reagire e superare gli ostacoli. Difatti è impossibile che io rimanga un giorno intero senza ascoltare musica! È entrata a far parte anche da poco l’hobby della palestra, ma che ora è in stanby per il covid. Ma non vedo l’ora di riprendere!

Un tuo sogno nel cassetto?

Ora come ora, sarà anche scontato, ma desidero tornare nella mia routine, con viaggi, palestra, amici e concerti. Mentre se dovessi puntare in alto, mi piacerebbe girare un altro film, e recitare perché no per qualche personaggio principale!

0 comments on “Intervista alla fotomodella italiana Sharin Manni: Seduzione fatale oltre la bellezza

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: