istituita-in-bulgaria-la-sede-operativa-dell’accademia-delle-imprese-europea

Istituita in Bulgaria la sede operativa dell’Accademia delle Imprese Europea

bulgaria

Il Consiglio Direttivo Nazionale ha istituito la prima unità operativa internazionale per affrontare il mercato delle piccole e medie aziende italiane del settore agroalimentare e artigianale

Istituita in Bulgaria la sede operativa dell’Accademia delle Imprese Europea. Con propria deliberazione, il Consiglio Direttivo Nazionale ha istituito la prima unità operativa internazionale per affrontare il mercato delle piccole e medie aziende italiane del settore agroalimentare e artigianale. Incrementare la quota di mercato, oltre i confini nazionali, attraverso la distribuzione dei prodotti italiani a Marchio di tracciabilità PIT, è stato da sempre un obiettivo dell’Accademia delle Imprese Europea, ed oggi, grazie al valido Team di collaboratori, è stato possibile avviare la pianificazione delle azioni previsti dal Progetto Città Italia. L’unità operativa è stata affidata alla Direzione Nazionale Bulgara, nelle persone di Vladislav Stoyanov Direttore Nazionale, Irina Yordanova e Miglena Kadiyska componenti della Direzione Nazionale. Nel corso della programmazione il Presidente Ariobazzani, in collaborazione con il Direttore Regione Calabria, Caterina Rosaci e il Direttore Bulgaro Stoyanov, hanno condiviso di sostenere una partnership tra imprese italiane e bulgare, creando i presupposti per l’avvio di progetti integrati in grado di sostenere lo sviluppo delle identità territoriali nelle due aree europee. La politica di sviluppo della Bulgaria mira sui punti forza capaci di innescare uno sviluppo inclusivo che porti benessere e opportunità, potenziando competitività e diversificazione del settore agroalimentare e migliorando la qualità della vita.

Istituita in Bulgaria la sede operativa dell’Accademia delle Imprese Europea. Con propria deliberazione, il Consiglio Direttivo Nazionale ha istituito la prima unità operativa internazionale per affrontare il mercato delle piccole e medie aziende italiane del settore agroalimentare e artigianale. Incrementare la quota di mercato, oltre i confini nazionali, attraverso la distribuzione dei prodotti italiani a Marchio di tracciabilità PIT, è stato da sempre un obiettivo dell’Accademia delle Imprese Europea, ed oggi, grazie al valido Team di collaboratori, è stato possibile avviare la pianificazione delle azioni previsti dal Progetto Città Italia. L’unità operativa è stata affidata alla Direzione Nazionale Bulgara, nelle persone di Vladislav Stoyanov Direttore Nazionale, Irina Yordanova e Miglena Kadiyska componenti della Direzione Nazionale. Nel corso della programmazione il Presidente Ariobazzani, in collaborazione con il Direttore Regione Calabria, Caterina Rosaci e il Direttore Bulgaro Stoyanov, hanno condiviso di sostenere una partnership tra imprese italiane e bulgare, creando i presupposti per l’avvio di progetti integrati in grado di sostenere lo sviluppo delle identità territoriali nelle due aree europee. La politica di sviluppo della Bulgaria mira sui punti forza capaci di innescare uno sviluppo inclusivo che porti benessere e opportunità, potenziando competitività e diversificazione del settore agroalimentare e migliorando la qualità della vita.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: