italia-svizzera:-lino-banfi-“oronzo-cana”-torna-con-un-grande-schema

Italia-Svizzera: Lino Banfi “Oronzo Canà” torna con un grande schema

L’attore pugliese svela i siparietti avuti prima e dopo il vittorioso esordio di Euro 2020 con la Turchia. Da Lino Banfi ecco i retroscena e la carica in vista della Svizzera.

La Nazionale torna in campo per la seconda giornata della fase a gironi di Euro 2020. C’è Italia-Svizzera, sempre all’Olimpico di Roma.

Lino Banfi nei panni di Oronzo Canà
Lino Banfi nei panni di Oronzo Canà Foto dal web

E per l’occasione ecco un mister di eccezione, che si affianca al ct Roberto Mancini. Si tratta di Oronzo Canà, che nell’immaginario collettivo di tutti è ancora molto amato per le sue imprese con la Longobarda.

Il riferimento è alle prodezze calcistiche tutte di fantasia del famoso film degli anni ’80 “L’allenatore nel pallone”, in cui Lino Banfi data vita al vulcanico allenatore che molto da vicino ricorda anche mister Carlo Mazzone.

Durante la partita inaugurale Italia-Turchia c’era stato quel celebre “porca puttena” tanto caro all’attore pugliese e sentito con una cadenza indistinguibile in diverse delle sue pellicole del passato. Una cosa che Ciro Immobile e Lorenzo Insigne avevano esclamato ai loro gol.

Leggi anche –> Emma, il giorno del grande dolore è arrivato: il suo cuore è a pezzi

Mister Canà pronto a guidare gli azzurri

Ed un divertito Lino Banfi ha affermato a “La Gazzetta dello Sport” che sta studiando i nostri prossimi avversari, sperando però di non passare per uno jettatore

“Sai che guaio se non dovessimo vincere? Ho detto a Chiellini che segnerà ma mi piacerebbe vedere anche un gol di Spinazzola, romanista come me”

E Lino per primo sa che gli italiani sono portati alla critica facile. Ma anche questo fa parte del gioco. Lui poi si è commosso per il “porca puttena”, che racchiude molto di più di un semplice intercalare. In questa locuzione c’è tutta la carriera di Pasquale Zagaria.

Leggi anche –> Luca Argentero, un solo grande vip al suo matrimonio: chi è

Leggi anche –> Diletta Leotta, grande imbarazzo in tv. Amadeus la soccorre ma c’è poco da fare

L’attore svela che, prima della gara contro la Turchia, aveva mandato un video a Chiellini impersonando Oronzo Canà e raccomandando a Mancini di fare giocare Immobile e Spinazzola.

Ricordando poi di esclamare quelle due parole dopo i gol. Una cosa che lui non pensava potesse accadere.

Dallo scherzo si è passati al tormentone nazionale. Al punto che, in una successiva chiamata, il gruppo dei calciatori ha intonato il coro “Po-po-porca puttena”, sulla falsariga del motivetto che accompagnò la Nazionale nella sua vittoriosa cavalcata ai Mondiali 2006.

%d bloggers like this: