la-gabbia-dorata-che-ai-weiwei-ha-dedicato-ai-rifugiati

La gabbia dorata che Ai Weiwei ha dedicato ai rifugiati

L’artista pechinese Ai Weiwei è protagonista di un nuovo progetto espositivo: una grande gabbia dorata installata di fronte al Blenheim Palace di Woodstock, in Inghilterra

L’arte di Ai Weiwei è sempre attenta alle tematiche sociali, come la crisi dei migranti che negli ultimi anni è stata il fulcro della sua ricerca. Gilded cage, la gabbia dorata, ne rappresenta l’apice. Questa grandissima opera è infatti, nella visione dell’artista, il simbolo della condizione di reclusione che affligge la vita dei rifugiati.

Creata nel 2017, dopo vari tour in giro per il mondo (nel 2018, anche in Italia a Venezia), la gabbia dorata arriva ora a Blenheim Palace. Situato a Woodstock, in Inghilterra, l’antico palazzo risalente alla prima metà del Settecento ospiterà per i prossimi mesi l’installazione dell’artista pechinese alta circa sette metri.

I visitatori potranno passeggiare negli spazi esterni della prestigiosa residenza reale ed entrare in simbiosi con l’istallazione: la scultura, infatti, è attraversabile liberamente in modo da suscitare riflessioni nel pubblico. Il progetto segna il ritorno di Ai Weiwei a Woodstock dopo una mostra all’interno del palazzo nel 2014.

%d bloggers like this: