La ricerca della poesia nel quotidiano: il nuovo libro di Costanza Marana presentato a Le Storie



L’accento sul tema della ricerca della bellezza e l’invito a riflettere su come cambia la nostra vita quando dobbiamo fare a meno di ciò a cui teniamo. Questi sono alcuni dei pilastri “cardine” nel libro “Il crepuscolo del sogno” di Costanza Marana che è stato presentato qualche settimana fa a Roma in zona Ostiense presso la libreria Le Storie.

Riscontrata una grande affluenza di pubblico tra cui numerosi esponenti del mondo della televisione e dello spettacolo (attori, attrici, influencer) oltre a vari giornalisti.

L’attrice Agata Fortis si è occupata delle letture di alcuni pezzi interessanti dello scritto mentre Sara Lauricella ha moderato ed è intervenuta con domande durante l’evento di presentazione.

Quanto alla trama del libro, possiamo dirvi che Aurelian è un mercante d’arte francese; vive ad Arles, ma il suo contesto reale vira attorno a uno immaginario. La sua quotidianità si rivela nella realtà della tenerezza e del grottesco dei sentimenti vissuti negli aspetti più concreti. Ha conosciuto il Bene e il Male contemplando il giudizio universale della cattedrale di Saint Trophime e il senso dell’infinito sul ponte di St. Bénézet. Non ama la sensazione di attesa che precede il giorno di riposo universale: la domenica. Come un rituale ossessivo, ogni mattina dalla finestra del suo appartamento osserva i risvegli delle persone. Il senso di perdita di ciò che è a lui caro condiziona la sua esistenza.

Aurelian rincorre la risposta passeggiando lungo le rive del Rodano e nelle aperture selvagge della Camargue e in questa ricerca della bellezza ritrova il senso di presenza e consapevolezza.

Costanza Marana – come sottolineato dal giornalista Paolo Gresta che interviene anche con domande più attuali sul finale della presentazione – riesce a comunicare i suoi stati d’animo, senza filtri, con uno stile semplice, scorrevole, pieno di sfumature.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: