la-varieta-di-anguria-che-in-pochi-conoscono-e-comprano-ma-che-e-dolcissima-e-dissetante

La varietà di anguria che in pochi conoscono e comprano ma che è dolcissima e dissetante

D’estate dovremmo aumentare il consumo di due cose in particolare. In primo luogo l’acqua, che dovremmo bere a sazietà. Meglio se fresca ma non troppo, per non causare un eccessivo sbalzo termico nel nostro corpo. In secondo luogo, dovremmo mangiare molti più frutti.

Noi di ProiezionidiBorsa lo sappiamo bene, e ne parliamo spesso. In particolare, in questo articolo avevamo parlato di un gustosissimo frutto dell’estate dal grande effetto lassativo. Oggi invece vogliamo proprio parlare dell’anguria: ma non di un’anguria generica.

Spirulina

Vogliamo raccontare la storia e consigliare la scelta di un’anguria in particolare. Ecco dunque la varietà di anguria che in pochi conoscono e comprano ma che è dolcissima e dissetante.

L’anguria

L’anguria è un frutto che conosciamo bene tutti. Rossa dentro e verde fuori, è davvero perfetta per dissetare i nostri più caldi pomeriggi d’estate.

E quando pensiamo all’anguria, pensiamo soprattutto al suo gusto, al suo peso e alla sua forma. Siamo tutti abituati ad immaginarcela molto tonda, con le punte molto appiattite.

La varietà di anguria che in pochi conoscono e comprano ma che è dolcissima e dissetante

Entrando nel vivo della questione, vogliamo dire che c’è un’anguria molto diversa dalle altre. Si tratta di un’anguria dalla forma quadrata che arriva dal Giappone.

La nascita di questo frutto è dovuta essenzialmente alle sue più facili condizioni di trasporto. E tra le varie creazioni giapponesi c’è una varietà che le batte tutte per intensità del suo gusto. Parliamo della varietà densuke, che è anche la più cara.

Giappone

Le angurie sono spesso coltivate nelle regioni del Sud del Giappone. L’anguria quadrata in particolare, ha una consistenza molto acquosa, accompagnata da un sapore dolcissimo.

Benché tutte le tipologie di angurie siano adatte ad ogni consumo, questa è perfetta per la consumazione diretta. In altre parole, per godere al massimo del suo gusto e dei suoi sapori basterà mangiarla anche cruda, non frullata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: