le-nuove-uscite-a-fumetti-della-settimana

Le nuove uscite a fumetti della settimana

Bestseller internazionali da milioni di lettori e nuove opere di grandi autori: settimana imperdibile per gli amanti di comics e graphic novel

Tra bestseller e grandi autori, è una settimana imperdibile per gli amanti dei fumetti. Approdano infatti in libreria, fumetteria e nei negozi online una serie di titoli che hanno guadagnato milioni di lettori, hanno conquistato i cuori dei crowdfunder, o sono stati realizzati da autori di grande rilievo internazionale.

Ecco allora cinque novità tutte da scoprire per gli appassionati di manwha (i manga coreani), graphic novel e comics.

1. Tower of God, di Siu

I webcomic, fumetti online a scorrimento verticale, nati in Corea del Sud e pensati per essere letti su dispositivi mobili, si apprestano a conquistare anche il pubblico italiano, con l’arrivo in edizione cartacea di un manwha che ha conquistato cinque milioni di lettori in tutto il mondo.

La ricetta del suo successo è tutta azione, segreti e personaggi carismatici. Bam è un ragazzo cresciuto nell’oscurità. La sua unica luce è Rachel: amica, confidente, contatto con il mondo. Un giorno però la ragazza parte alla volta della Torre del Dio. Si dice che chi riuscirà a raggiungerne la vetta vedrà esaudito qualsiasi desiderio esprima.

A Bam non resta altra scelta che seguirla, anche se non tra i prescelti chiamati a sottoporsi alle terribili prove che attendono chiunque provi a scalare la Torre. Inizia così un viaggio potenzialmente letale, in cui Bam incontrerà inaspettati alleati e nemici spietati, e dovrà scoprire quale legame lo unisca al misterioso re della Torre, Jahad (edizioni Star Comics, 288 pp, 12,90 euro).

2. Hshouma, di Zainab Fasiki

Vergogna. Vergogna del sesso, della nudità, del piacere, di tutto ciò che è tabù, come definito da una società patriarcale. Questo significa Hshouma, il titolo dell’opera manifesto di Zainab Fasiki, artista marocchina, femminista, ingegnera meccanica, fondatrice del collettivo /Women Power/, inclusa tra i Next Generation Leader dalla rivista Time proprio in virtù di quest’opera – ora tradotta anche in italiano.

Parlando da e a un paese dove i corpi e le relazioni sessuali devono sottostare alle leggi statali, a quelle dell’Islam, alle tradizioni e alla cultura, l’autrice scrive un vero e proprio manifesto per la liberazione sessuale. Una rivendicazione che si articola attraverso tavole popolate di corpi di uomini e donne, non di una bellezza canonizzata e stereotipata attraverso gli occhi dell’uomo, ma naturale, con peli, smagliature, rotondità.

Così Fasiki rivendica il ruolo della nudità nell’arte e nella cultura; la necessità di poter trasformare il proprio corpo per sfuggire alle identità di genere imposte; l’esigenza del consenso in ogni rapporto; e una sessualità libera dentro e fuori dal matrimonio (001 Edizioni, 112 pp, 18 euro).

3. Hitler è morto 1. Vigile e spietato, di Jean-Christophe Brisard, Alberto Pagliaro

Berlino, maggio 1945. La capitale del reich nazista è in rovine, l’esercito russo alle porte, e radio Amburgo annuncia che Hitler è morto. Ma sarà vero? La notizia necessita urgentemente di una conferma, perché la guerra non può finire davvero sinché il destino del dittatore non verrà rivelato.

Gli uomini dello Smerc, il controspionaggio militare sovietico, sono disposti a tutto pur di essere i primi a consegnare a Stalin il cadavere di Hitler ed Eva Braun. Così, da Berlino a Mosca, tra le macerie della Guerra, inizia una frenetica, disperata caccia all’uomo, vivo o morto, da condurre con ogni mezzo lecito e possibile, perché in guerra verità e propaganda sono una cosa sola.

Il primo volume di una trilogia che potrebbe sembrare un fumetto come tanti, a metà tra storia di guerra e spy story, ma che pur essendo romanzato si basa su una rigorosa ricostruzione storica; e l’autore, Jean-Christophe Brisard, è tra i pochi giornalisti ad aver avuto accesso ai documenti dei servizi segreti sovietici (edizioni Star Comics, 64 pp, 13,90 euro).

4. La mia ultima estate con Cass, di Mark Crilley

Megan e Cass sono amiche d’infanzia; ogni estate, le loro famiglie si incontravano in Michigan, dove le due bambine giocavano sulle rive del lago e passavano ore disegnando e chiacchierando. Sinché, un’estate (l’ultima in quel cottage condiviso), il papà di Cass non si è presentato all’appuntamento estivo, e l’amica è apparsa cambiata agli occhi di una preoccupata Megan.

Anni dopo, Megan riesce a convincere i genitori a lasciarla andare in vacanza a New York, dove avrà modo di passare nuovamente un’estate con Cass, i cui genitori nel frattempo hanno divorziato. Il divario tra le due, però, è aumentato; Megan è rimasta una ragazza candida e allegra, Cass ha scoperto gli aspetti più duri della vita e vuole che anche l’amica apra gli occhi.

Un progetto artistico e un segreto svelato metteranno alla prova la loro amicizia. Una graphic novel sull’amicizia, sulla crescita e sull’arte, da un autore con oltre 40 opere pubblicate, 14 nomination agli Eisner Awards, e un vero e proprio seguito social grazie agli appassionanti tutorial di disegno su Youtube (edizioni Tunué, 256 pp, 17,50 euro).

5. Cthulhu: Death May Die. Anche la morte può morire!, di R. Crosa, S. Paoloni, L. Enoch, S. Vietti

Il mondo dei giochi da tavolo sta conquistando un numero sempre maggiore di appassionati, grazie anche alla visibilità offerta dalle grandi piattaforme di crowdfunding come Kickstarter e Gamefound. Non sorprende dunque che i fumetti, dopo aver guardato a film e videogiochi, trovino oggi ispirazione anche nei board game.

Nasce così Cthulhu: Death may die, miniserie di comics ispirata all’omonimo gioco da tavolo edito, e anch’essa realizzata grazie ai finanziamenti in crowdfunding. Chi si aspetta un’interpretazione rigorosa dei miti di HP Lovecraft, dove l’orrore e la follia sono l’impronta di potenze aliene inconoscibili all’uomo, farebbe meglio a guardare altrove.

Fedele allo spirito del gioco che lo ispira, dove non è raro prendere a pugni in faccia il grande Cthulhu, anche il fumetto punta più al pulp che all’orrore cosmico. La contea di Miskatonic è avvolta dall’oscurità. L’ultima speranza per l’orfanotrofio di Last Hope, assediato da forze oscure, risiede in un manipolo di improbabili eroi. Lysa, armata di demone in lanterna; Jack, con un camion inarrestabile; Rocco, un soldato berserker, e Annabelle, giovane regina del vodùn di New Orleans.

Un fumetto tra horror, citazioni e azione, da un team di apprezzati autori italiani (Sergio Bonelli editore, 144 pp, 21 euro).

%d bloggers like this: