Legambiente, Goletta Verde: tutte in regola le acque delle coste venete

legambiente,-goletta-verde:-tutte-in-regola-le-acque-delle-coste-venete


Dopo quelli, fra gli altri, di Abruzzo (4 punti su 8 campionati sono oltre i limiti di legge), Marche (5 punti su 12 campionati sono oltre i limiti di legge) ed Emilia-Romagna (un solo punto su 11 campionati è oltre i limiti di legge), Legambiente ha presentato anche i risultati delle analisi dei campioni d’acqua prelevati da volontari e volontarie di Goletta Verde sulle coste del Veneto.
Tutti gli 11 punti campionati – tre prelievi effettuati in mare, sette presso foci e canali e uno nella laguna del Mort – sono risultati entro i limiti di legge. Più in dettaglio otto campionamenti sono stati eseguiti in provincia di Venezia (tre punti nel comune di Caorle, due punti al comune di Cavallino Treporti, e uno rispettivamente nei comuni di Chioggia, Eraclea e Jesolo) e tre in provincia di Rovigo (due nel comune di Porto Tolle e uno a Rosolina).
Unica nota stonata, in Veneto così come in diverse altre regioni italiane, è l’informazione sulla qualità delle acque ai bagnanti. In nessuno degli undici punti monitorati è stata infatti riscontrata la presenza della cartellonistica che indica i valori della qualità delle acque, nonostante sia obbligatoria per legge da diversi anni. Inoltre, solo in due delle sette foci monitorate era presente il cartello di divieto di balneazione. 
I campionamenti di Goletta Verde – sottolineano da Legambiente – non si vogliono sostituire ai dati ufficiali sulla balneabilità ma vanno ad integrare il lavoro svolto dalle autorità competenti. Se, infatti, i dati di Arpa sono gli unici che determinano la balneabilità di un tratto di costa a seguito di ripetute analisi nel periodo estivo, le analisi di Goletta Verde hanno invece un altro obiettivo che è quello di andare ad individuare le criticità dovute ad una cattiva depurazione dei reflui in specifici punti, come foci, canali e corsi d’acqua, il principale veicolo con cui l’inquinamento, generato da un’insufficiente depurazione, arriva in mare. 

“I dati sul monitoraggio delle acque delle coste venete, effettuata dagli attivisti e le attiviste di Goletta Verde, non è altro che la cartina tornasole del buon lavoro svolto in termini di depurazione lungo il litorale e nella bassa pianura – commenta Maurizio Billotto, vicepresidente Legambiente Veneto –. Quindi investimenti efficaci, ma questi parametri tutti entro i limiti ci fanno pensare che la grande siccità di questo periodo ha evitato che emergessero le criticità relative alla scarsa depurazione in diversi comuni della Pedemontana e della media pianura veneta. Il mare veneto, però, ha anche altri problemi come evidenziato dal rapporto Mare Monstrum, come la pesca illegale. Il nostro territorio è risultato quinto per quantità di prodotti ittici sequestrati e al terzo posto per illeciti accertati per chilometri di costa. Non dobbiamo trascurare il tema della biodiversità; la tutela di specie e habitat ha anch’essa positive ripercussioni nel settore del turismo”.
Stefano Raimondi, portavoce di Goletta Verde, guarda con soddisfazione ai dati positivi che riguardano il Veneto, ma invita a non abbassare la guardia. “Pensiamo che ci sia ancora da lavorare nelle aree dell’entroterra in termini di depurazione delle acque e infrastrutture collegate – precisa Raimondi -. Il turismo balneare è una risorsa importante per il Veneto, curare gli aspetti legati alla depurazione e all’individuazione di eventuali scarichi abusivi deve essere un impegno costante e diffuso in tutto il territorio. Lavorare bene per incentivare il turismo significa anche tutelare specie e habitat a rischio: l’evento della nidificazione di una tartaruga marina nell’estate scorsa sul litorale di Jesolo è un evento straordinario che si potrà ripetere solo se tutti rispetteremo le nostre spiagge usando pochi e semplici accorgimenti, a partire da una corretta gestione dei litorali ed una efficace azione di informazione ai bagnanti sulla corretta fruizione delle spiagge”.

L’articolo Legambiente, Goletta Verde: tutte in regola le acque delle coste venete proviene da The Map Report.

0 comments on “Legambiente, Goletta Verde: tutte in regola le acque delle coste venete

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: