Redazione

Lifting Facciale Chirurgico – Intervento di Plastica facciale, ne parla il Dott. Guglielmo Rufolo

 

Lifting Facciale Chirurgico – Intervento di Plastica facciale

Dott. Guglielmo Rufolo: L’intervento di Plastica facciale o meglio – lifting del volto o lifting cervico-facciale, noto comunemente come chirurgia di ringiovanimento del viso, è un intervento molto richiesto in chirurgia plastica estetica. Il lifting del volto consente di ristabilire un aspetto più giovanile migliorando l’estetica dell’intero canone fisionomico della faccia senza però alterare la sua armonia estetica.

Il lifting del terzo medio del volto, o Midface-lift, invece è un intervento chirurgico del volto che contrasta la perdita di pienezza e di proiezione delle guance, sollevando e rimodellando i tessuti molli della regione zigomatica e facendo riacquisire al volto un aspetto giovanile e più sano.

Esistono altri tipi diversi di lifting, un esempio è il lifting della fronte e del sopracciglio, permettendo di migliorare l’aspetto tonico del volto sollevando l’arco sopraccigliare ed eliminando le rughe della parte superiore del viso, in particolare della fronte. Questa tecnica chirurgica permette inoltre di migliorare le rughe della regione perioculare, comunemente dette “zampe di gallina”. L’intervento consiste nel rimodellamento e riposizionamento dei muscoli della porzione superiore del volto, con il riposizionamento e distensione della cute in regione frontale.

Questi interventi chirurgici possono essere eseguiti singolarmente oppure possono più comunemente essere combinati fra loro in un solito intervento chirurgico.

La modifica di questa regione anatomica è un’operazione molto delicata e deve essere eseguita dal chirurgo con particolare attenzione, in quanto l’espressività della regione intorno alle sopracciglia è molto importante per determinare se una persona è affaticata, arrabbiata, depressa, contenta, giovane o vecchia.

QUALI INESTETISMI POSSIAMO ELIMINARE CON QUESTO TIPO DI INTERVENTO?

L’ esposizione continuata al sole, una non corretta alimentazione, lo stress della vita quotidiana, gli effetti della forza di gravità e il passare degli anni determinano inevitabili segni di invecchiamento del volto e del collo che si manifestano con rughe più o meno profonde intorno agli occhi e fra il naso e la bocca, con l’abbassamento delle guance e il formarsi di depositi di grasso localizzati prevalentemente intorno al mento e al collo.

Il lifting del volto, detto anche lifting cervico facciale permette di eliminare questi inestetismi rimuovendo le rughe l’eccesso di grasso, riposizionando i muscoli del viso e distendendo la pelle della faccia, del profilo mandibolare e del collo.

Nell’estetica del volto, guance alte e prominenti sono essenziali per conferire un senso di bellezza e di giovinezza. I normali processi di invecchiamento riducono gradualmente la pienezza delle guance e determinano un assottigliamento e scivolamento graduale dei tessuti verso il basso. Negli ultimi anni molti interventi chirurgici sono stati sviluppati per contrastare questi inestetismi. Il più efficace è rappresentato dal Lifting del terzo medio del volto o Midface-lift.

GUGLIELMO RUFOLO

Il lifting del sopracciglio è indicato per risollevare e riposizionare la regione frontale/temporale e perioculare che è scivolata in basso con l’invecchiamento o per correggere questa regione che congenitamente non è armonica.

Lifting del terzo medio facciale, è la zona del viso che va delle palpebre inferiori fino al livello della bocca. Nell’ambito dell’anatomia del viso diversi tipi di tessuto possono contribuire alla pienezza del terzo medio di un volto giovanile: la cute, i muscoli, il grasso e le ossa. In seguito ai normali processi di invecchiamento, il “cuscinetto adiposo malare”, che è un accumulo importante di grasso al di sotto delle guance, si assottiglia e si sposta verso il basso. Inoltre, anche le ossa della parte alta del volto e delle guance subiscono nel tempo un graduale assottigliamento. Questi cambiamenti, uniti ai fisiologici processi di invecchiamento della pelle, portano a una perdita di proiezione dei tessuti della regione zigomatica che può essere efficacemente ripristinata attraverso l’intervento di lifting del terzo medio del volto.

  • Il Dott. GUGLIELMO LUDOVICO UGO ASCANIO RUFOLO – Chirurgo Estetico
  • Specialista Ordinario in Chirurgia Plastica Estetica e Ricostruttiva – Università degli studi di Napoli Federico II
  • (Visiting Physician) Transplant Facial Unit  Hansiörg Wyss Dept. of Plastic and Reconstructive Surgery  – NYU Healthcare
  • Langone New York University Tisch Hospital USA
  • (Clinical Fellow) Micro nano Chirurgia ricostruttiva sperimentale The University of Tokyo Hospital, Giappone
  • Master Universitario  in Microchirurgia Ricostruttiva .
  • Membro American Society of Plastic Surgeons (ASPS)
  • Membro International Society of Aesthetic Plastic Surgery (ISAPS)
  • Socio Ordinario, Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE)
  • Ringiovanimento viso:

0 comments on “Lifting Facciale Chirurgico – Intervento di Plastica facciale, ne parla il Dott. Guglielmo Rufolo

Leave a Reply

%d bloggers like this: