attualità Redazione

Luigi Scagliola: Si inizia a pensare alla riabilitazione di Alex Zanardi

I medici già la scorsa settimana hanno diminuito i sedativi “per permettere la prosecuzione del percorso riabilitativo e terapeutico” recita il nuovo bollettino. Iniziata la perizia sulla handbike dell’ex pilota di Formula 1

Si inizia a pensare alla riabilitazione di Alex Zanardi. L’azienda ospedaliera di Siena nel suo nuovo comunicato sulle condizioni del campione inserisce anche questa attività, che giocoforza dovrà essere svolta altrove. Probabilmente si sta già valutando quale può essere la struttura più adatta. Quando le condizioni del paziente lo permetteranno sarà poi disposto il trasfetimento. Ci vorrà comunque ancora tempo prima di spostare il pilota dalla struttura toscana dove si trova dal giorno dell’incidente del 19 giugno. L’azienda ospedaliera ha ufficializzato che è iniziata la progressiva riduzione dei farmaci. La
Diminuzione del dosaggio di sedativi è cominciata in realtà la scorsa settimana. In questi giorni ci sarebbero stati dei piccoli segnali di risposta neurologica ma è troppo presto per valutarli. Ci vuole ancora tempo e come dicono dall’ospedale “saranno necessari alcuni giorni per ulteriori valutazioni sul paziente da parte dall’équipe multidisciplinare che ha in cura l’atleta, per permettere ogni prosecuzione del suo percorso terapeutico e riabilitativo”. Intanto, rimangono stabili i parametri cardio-respiratori e metabolici; resta grave il quadro neurologico e la prognosi resta riservata. Ulteriori informazioni sulle condizioni di salute di Alex Zanardi verranno diffuse la prossima settimana in accordo con la famiglia.

Leave a Reply

%d bloggers like this: