l’unesco-di-reggio-calabria-interviene-sulla-riqualificazione-del-parcheggio-di-condera

L’Unesco di Reggio Calabria interviene sulla riqualificazione del parcheggio di Condera

Il club Unesco di Reggio Calabria intende esprimere il proprio parere sull’abbattimento dei pini del parcheggio limitrofo al cimitero di Condera, giustificato dall’amministrazione comunale con la necessità di riqualificare l’area

“Il club Unesco di Reggio Calabria intende esprimere il proprio parere sull’abbattimento dei pini del parcheggio limitrofo al cimitero di Condera, giustificato dall’amministrazione comunale con la necessità di riqualificare l’area. Il club ritiene che forse si sarebbero potuti salvare alcuni degli alberi adulti e in buono stato vegetativo e già capaci di assolvere a molteplici compiti ambientali come il migliorare l’ossigenazione e la purificazione dell’aria, costituire rifugio per l’avifauna, avere un ruolo paesaggistico nel contesto urbano e, non ultimo per importanza, fare ombra naturale alle automobili posteggiate. Perché ove possibile non si è provveduto a neutralizzare le radici affioranti dei pini con tecniche ormai diffuse e affidabili? Perché almeno per qualcuno dei pini non è stato previsto uno spazio verde di rispetto così che si potesse inserire armonicamente nella riqualificazione dell’area? Domande che non potranno più avere una risposta”. E’ quanto scrive in una nota Gerardo Pontecorvo, Presidente della Consulta Comunale Assetto del Territorio e Coordinatore Operativo club UNESCO. “L’Unesco di Reggio negli ultimi tempi ha accolto con favore la svolta ambientale che gli amministratori hanno impresso prima con l’adozione del Regolamento per il Verde pubblico e privato e del Progetto Adotta il verde, e poi con l’attivazione degli istituti di partecipazione popolare previsti dallo statuto comunale e di cui fa parte la Consulta Assetto del territorio che se coinvolta preventivamente potrebbe esprimere pareri (vincolanti e non) sugli strumenti di pianificazione urbana e sui progetti di rilievo che vadano a incidere sul territorio (come nel caso del parcheggio di Condera). Il club Unesco, nell’ambito delle attività della Commissione comunale Assetto del territorio, è intervenuto in più occasioni per sollecitare maggiore attenzione per il verde in città e per le alberature stradali in particolare! Proprio per questo nel mese di marzo aveva presentato in commissione un’idea progettuale (30 Km di verde per la città) per ripristinare viali già alberati e per costituirne di nuovi. Si precisa che tra l’altro le specie arboree appositamente previste per la piantumazione non possono causare problemi al manto stradale e ai marciapiedi. Inoltre, aveva proposto di affidare alla stessa Consulta il compito di sostituire la commissione consultiva già prevista nel Regolamento per il verde urbano e che si dovrebbe esprimere proprio sull’abbattimento degli alberi. Entrambe le proposte erano state accolte all’unanimità dalla Commissione. Per concludere l’Unesco di Reggio si augura che questa vicenda, che lascia in parte dell’opinione pubblica dubbi e domande, costituisca l’occasione per inaugurare una stagione di confronto e dialogo preventivo e costruttivo tra le istituzioni e i cittadini con il comune obiettivo di rendere la nostra città più decorosa e vivibile”, conclude la nota.


%d bloggers like this: