GOSSIP

Magalli brutale contro la sorella “Ha rubato …”

magalli-brutale-contro-la-sorella-“ha-rubato-…”

Giancarlo Magalli è sicuramente uno dei conduttori più amati della televisione italiana e soprattutto di casa Rai.  Ha lavorato per tantissimi anni in questa azienda e continua a farlo ancora oggi con il programma I fatti vostri che va in onda tutti i giorni su Rai 2.   Nel corso di questi anni è stato anche parecchio al centro di una polemica e di una guerra non soltanto mediatica con una sua collega ovvero Adriana Volpe.   I due lavoravano insieme per il programma sopra citato e pare che siano iniziati i primi problemi anche in diretta TV. Poi i due sarebbero anche ricorsi alle vie legali.  Per questo motivo, Giancarlo Magalli è stato parecchio sotto i riflettori e adesso continua ad esserlo per un altro grattacapi legato alla sua vita privata. 

Giancarlo Magalli accusa la sorella 

Si tratterebbe di una questione di famiglia legata ad una eredità piuttosto ingente lasciata da una zia.  Giancarlo  avrebbe testimoniato contro la sorella ed in favore del cugino, accusando tra l’altro Monica di aver rubato l’eredità lasciata dalla zia. Ma come stanno davvero le cose?  Ebbene sembrerebbe che Monica ovvero la sorella di Giancarlo Magalli sarebbe stata accusata proprio da quest’ultimo di aver rubato al cugino un’ eredità che ammonterebbe a centinaia di migliaia di euro. La notizia è stata accolta con grande stupore da tutti quanti ed è stata diffusa da Adelaide Pierucci su un noto giornale ovvero Il Messaggero.   

Il conduttore ha raccolto delle prove e presentato prove contro Monica 

Stando a quanto riferito dalla giornalista, sembrerebbe che il conduttore in un primo momento abbia cercato di capire come stessero le cose personalmente. Avrebbe anche raccolto delle notizie, degli indizi e cercato anche di registrare delle telefonate. Tutto questo materiale sarebbe poi però arrivato in procura con tanto di testimonianze in tribunale. Sulla base delle informazioni raccolte Giancarlo Magalli avrebbe deciso così di schierarsi dalla parte del cugino e accusare la sorella.  «Chiesi prima conto a mia sorella su questo accuse di mio cugino. Ma lei mi ha risposto in maniera non convincente. Mi disse che era stata la zia in una lettera a disporre del patrimonio di mio cugino in suo favore dietro alla promessa di starle sempre vicino». Sono state queste le parole dichiarate da Giancarlo Magalli una volta che è venuta fuori questa vicenda pubblicamente. 

Come finirà questa vicenda familiare? 

Ad ogni modo, sembrerebbe che Giancarlo avesse anche in un secondo momento cercato di capire se effettivamente la sorella fosse in buona fede, coinvolgendo anche il cognato.  Purtroppo però la conversazione che il conduttore ha avuto con il cognato non ha dato esito positivo, ma anzi non ha fatto altro che convincere Magalli a posizionarsi dalla parte del cugino.   Adesso sarà proprio il giudice a decidere se effettivamente le telefonate che sono state registrate dal conduttore e presentate poi in procura, abbiano un effetto legale e dunque possono essere registrati come atti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: