cronaca roma

Mamma scomparsa. “Dov’è Claudia? Nostra figlia come un fantasma”

Cascina, 19 aprile 2020 – Dov’è Claudia? “Niente, neanche una segnalazione, nonostante i vostri ripetuti appelli; sembra impossibile, ma è una drammatica verità”. Graziella Giani, la madre di Claudia Meini, la mamma scomparsa da Cascina il 23 marzo scorso, convive da quasi un mese con un incubo che non le dà pace.

La 40enne, scappata da casa dei genitori in preda all’angoscia per la pandemia Covid-19, è diventata un fantasma nello scenario surreale nel quale si presentano paesi e strade del territorio, come nel resto d’Italia. “Un bene, ma anche un male – aggiunge il padre della ragazza – perché se da una parte ora è più facile individuare una persona smarrita, dall’altra ci sono pochissime persone in giro di giorno, praticamente nessuno di notte, e quindi le possibilità di avere segnalazioni diminuiscono drasticamente”.

Allora cos’è successo a questa donna che da tempo conviveva con l’ansia e che anche il giorno prima di scomparire si era già allontanata in stato confusionale dall’appartamento che divide a Pisa con alcune studentesse? L’unica traccia di lei, nelle prime quarantotto ore dalla scomparsa, portarono all’argine dell’Arno in località San Casciano.

Le acque sono state scandagliate dai sommozzatori e Claudia non è stata trovata. Anche le ricerche sugli argini hanno dato esito negativo. L’attuale compagno della donna, Andrea Marcacci – che con lei condivide anche il lavoro nel mondo del marketing e la passione per la musica – da allora non si dà pace, ha diramato appelli sui social e, nelle ultime ore, ha dedicato alla 40enne anche canzoni, aggiungendo un “mi manchi” che da solo racconta il dramma che sta vivendo e che sembra non trovare soluzione nonostante Claudia sia cercata da decine di volontari della associazioni della zona. Le ricerche, di fatto, non solo mai cessate. Così come le indagini dei carabinieri di Pontedera – coordinate dal pm Fabio Pelosi – che proseguono, coperte dal riserbo, scandagliando nella vita della donna e approfondendo alcuni aspetti particolari.

Tutti consapevoli che il mistero non consente di escludere nessun possibile copione: che la donna, nel suo vagare, sia stata aggredita e fatta sparire, che si trovi costretta da qualcuno contro la sua volontà, così come quella che sia riuscita ad uscire fuori dal territorio provinciale e ora si trovi ospitata e senza memoria da qualche struttura ignara del fatto che la 4oenne sia una persona scomparsa e oggetto di ricerche. Il gesto folle, il compagno l’ha escluso subito: “non l’avrebbe mai fatto”. Avallato da quanti la conoscono: “non avrebbe mai lasciato il suo bambino”.

0 comments on “Mamma scomparsa. “Dov’è Claudia? Nostra figlia come un fantasma”

Leave a Reply

%d bloggers like this: