Maria De Filippi, l’appello inascoltato di Donatella morta suicida. “Ti prego, aiutami!”

maria-de-filippi,-l’appello-inascoltato-di-donatella-morta-suicida.-“ti-prego,-aiutami!”


E’ ben noto che Maria De Filippi sia una persona molto amata per il suo grande cuore e per il carattere altruista e comprensivo. E’ sempre pronta a porgere la sua mano a chiunque ne avesse bisogno. Sono tante, infatti, le persone che hanno lavorato con lei e per lei che hanno lasciato dichiarazioni positive sulla sua persona. Ancora oggi, dopo tanti anni, alcuni ex concorrenti di Amici, tra cui Stefano De Martino, Emma, Alessandra Amoroso, Stash, le scrivono delle dediche importante sui social per ringraziarla. Poche ore fa è venuta fuori una lettera straziante di una ragazza morta suicida in carcere.

Si tratta di Donatella Hodo e le prime parole della lettera sono di presentazione. “Sono Donatella Hodo, ho appena compiuto 26 anni, ho origini albanesi ma sono cresciuta in Italia. Ora purtroppo mi trovo nel carcere di Montorio, sono finita qui perché ho avuto un’infanzia e un’adolescenza difficili con tanti problemi, non ho avuto la forza di reagire e mi sono buttata nella droga”. Donatella si è suicidata in carcere all’inizio di agosto inalando del gas dal fornetto che aveva nella sua cella.

La lettera, scritta ad ottobre 2020, indirizzata a Maria De Filippi è stata ritrovata dal papà di Donatella, tra alcune cose di famiglia, solo di recente. Dunque, purtroppo, non è mai arrivata alla destinataria cosicché la ragazza decise di compiere il gesto estremo. Si legge: “Maria ti prego, ti chiedo di aiutarmi, voglio uscire fuori da tutta questa situazione, voglio smettere con la droga, voglio finire con il carcere, ma ho bisogno di qualcuno che mi dia una possibilità. Ho 26 anni, ho ancora una vita davanti, voglio sistemarmi, avere un futuro, riprendere i rapporti con la mia meravigliosa famiglia.”

Leggi anche: Maria De Filippi, furiosa come non mai: “Sono stata usata”. Verrà mandato tutto in onda

Donatella amava molto la sua famiglia e il suo fidanzato Leo ma, purtroppo, non è riuscita più a reggere il peso della sua vita andata a rotoli. A 21 anni, quando è stata condotta in carcere, le è stato tolto anche il suo bambino e da lì le è crollato il mondo addosso. “Nessuno mi stava aiutando, così mi hanno rimessa in carcere e portato via il piccolo. Volevo morire. Perché non mi hanno mandata in comunità con il mio piccolo angelo? Perché mi hanno spezzato il cuore così?”

Infine, le ultime parole sono state di grande speranza nutrita nei confronti di Maria De Filippi. “Ora ti saluto, ti mando un abbraccio e aspetto la tua risposta con tutto il cuore”. Purtroppo, però, la lettera non è mai arrivata alla conduttrice e Donatella, persa ogni speranza, ha deciso di dire basta alla sofferenza accumulata nel corso degli anni, lasciando tutti increduli. Senza dubbio, se quelle parole fossero arrivate a destinazione, Maria non avrebbe mai esitato a porle il suo aiuto. Seguiteci anche sui nostri profili Su Facebook anche su INSTAGRAM

MARIA DE FILIPPI E DONATELLA

 

Maria De Filippi, l’appello inascoltato di Donatella morta suicida. “Ti prego, aiutami!” scritto su Più Donna da Imma Bartolo.

pappa2200

0 comments on “Maria De Filippi, l’appello inascoltato di Donatella morta suicida. “Ti prego, aiutami!”

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: