attualità Influencer news

Chi è Mary Raw ? la fotomodella romana si racconta in una sua biografia

 

Tra ricordi d’infanzia e riflessioni su quanto sia importante riuscire a esprimere sé stesse attraverso il corpo, Mary Raw  fotomodella romana ci racconta a cuore aperto di séHa sempre amato le cause che sostiene, in particolare il suo impegno nell’aiutare le donne ad avere maggiore consapevolezza di sé stesse, ma alla domanda cos’è l’amore questo dannato ci risponde cosi: amare i propri sogni e non smettere mai di farlo”  Ma la sua anima ribelle la porta ogni volta a svanire dall’orizzonte sempre in cerca di sé stessa   semplice e complessa Mary Raw è una donna autentica fatta di sani principi la sua bellezza è un paradigma indefinito tra spazio e tempo.  Non è facile definire le sue qualità di artista e di donna anche perché farlo sarebbe riduttivo … ecco come Mary Raw si racconta a noi di CITY ROMA NEWS moda

Facendo un piccolo bilancio della tua vita cosa ne verrebbe fuori?

La mia infanzia è stata molto bella, ho viaggiato molto poiché sia mia madre che mio padre hanno sempre amato farlo per arricchirsi ed arricchirmi sempre più culturalmente, infatti sono dell’opinione che non si smetta mai di imparare e non solo grazie ai libri. Purtroppo però sono anche stata vittima di bullismo fin dalle elementari, con la maturità di adesso comprendo che attiravo molta invidia per la mia bellezza che mi ha contraddistinta fin da bambina, ma a quei tempi non potevo capirlo e ricordo che soffrivo molto nel sentirmi dire costantemente la frase: “sei brutta” dalle mie coetanee e queste offese in gesti e parole sono proseguite fino al liceo. Tutt’ora ho pochissime amiche, mi sono trovata e mi trovo tutt’ora molto meglio con amici di genere maschile, anche se spesso alcuni devo metterli al loro posto poiché tendono a volte a cedere ad un’attrazione nei miei confronti… ma “La regola dell’amico non sbaglia mai: Se sei amico di una donna non ci combinerai mai niente…”. Ho avuto un ragazzo con cui ho passato tutta la mia adolescenza, 7 anni circa, non ho nulla contro di lui e non lo giudico ora che non stiamo più insieme, mi sono resa conto che eravamo semplicemente troppo diversi. La mia vita è stata segnata più che altro dalla perdita di mio padre, qualche anno fa, ha avuto il Parkinson, lavorava come giornalista all’Ansa… ma lo sento più vicino di prima adesso, so e sento che mi da tanta forza. Da qualche mese ho incontrato una persona speciale per me, ancora non si è stabilito un vero e proprio rapporto, ma si vedrà con il tempo… per ora è la persona per me più importante ed anche solo con la sua vicinanza rende la mia vita migliore più di quanto già non lo sia da quando ho cominciato a posare. Ho cominciato a posare circa un anno fa, ma ho sperimentato tutti i generi ed ho così fatto molta esperienza, l’ho fatto in memoria di mio padre che avrebbe sempre voluto che intraprendessi questa strada ed anche perché è sempre stato un mio sogno ed ora che ci guadagno e ci vivo, ora che è diventato un vero e proprio lavoro, sono felicissima. Perciò in generale fin ora il mio bilancio è più che buono.

Parlaci dell’amore, cosa rappresenta nella tua vita?

L’amore per me rappresenta la vita. Al primo posto metto l’amore per me stessa che se non ci fosse non mi permetterebbe ne di amare ne di esser amata. Ora mi ritengo innamorata della mia vita, dei miei sogni, del mio lavoro, della mia famiglia e particolarmente affezionata (per ora) ad una persona speciale.

 

Artisticamente qual è la modella a cui vorresti assomigliare?

A nessuna. Voglio assomigliare il più che posso a me stessa, esprimere il più possibile quello che sono e donarlo agli altri, insieme agli insegnamenti che la vita mi ha dato fin ora.

Puoi dirci a cosa stai lavorando adesso?

Adesso a causa del Covid ho vari progetti in stendby purtroppo, ma cerco di continuare a fare il possibile andando ai miei vari shooting con molti fotografi di tutta Italia di cui molti sono diventati miei grandi amici.

This slideshow requires JavaScript.

Come sei nella vita privata?

Nella vita privata sono Maria Romana, nel lavoro sono Mary Raw. Non c’è moltissima differenza, ci sono molti aspetti in comune, ma a primo approccio vedendomi molti non si aspetterebbero mai che io sia la Mary Raw provocante ed aggressiva perché a prima vista sembro molto timida e riservata, ma non bisogna mai basarsi solo sull’apparenza. Spesso si giudica una persona in un modo senza realmente conoscerla, secondo me è un grande sbaglio.

 Cosa vorresti che le persone capissero di te?

Vorrei che capissero che la libertà è sacra. Voglio passare principalmente il messaggio che è importante avere una mentalità aperta e non chiusa, non bisogna esser bigotti. Non ci devono essere giudizi su niente e nessuno se non lo si conosce a fondo. Ognuno è libero di esprimersi e fare arte come meglio crede e nessun modo è sbagliato. Voglio che si capisca questo di me ed anche di tutte le altre persone, fotomodelle, come me.

Quali sono i ricordi della tua infanzia a cui particolarmente sei legata?

I ricordi con mio padre. Inutile spiegare il perché.

 Sei favorevole o contraria alla chirurgia plastica?

Non sono né favorevole ne contraria. Non esprimo giudizi in merito come su nessun’altra cosa, ognuno è libero di fare quel che vuole del suo corpo ed ognuno ha una sua motivazione nel farlo.

Ci sono persone che ti hanno aiutata in momenti difficili?

Certamente, sono le persone che mi sono sempre state vicine e so che rimarranno sempre al mio fianco. Il mio migliore amico che lo è tutt’ora dalle elementari, la mia famiglia ed ultimamente anche la mia persona speciale.

– Un tuo sogno nel cassetto?

Continuare il sogno che da qualche tempo è diventato il mio lavoro, riuscire a farlo diventare sempre più reale.

Leave a Reply

%d bloggers like this: