maserati-mc20,-il-test-drive

Maserati MC20, il test drive

Maserati MC20 è una supercar. A certificarlo è il suo nuovo motore Nettuno. Si tratta di un biturbo da 3.0 litri di 6 cilindri a V di 90°, con carter secco in grado di erogare 630 cavalli a 7500 giri/minuto e ben 730 Newton per metro di coppia a partire da 3000 giri/minuto. Stiamo parlando di un motore “Made in Modena”, che porta il tradizionale V6 di 90° a livelli di potenza e coppia mai raggiunti in precedenza. Ciò grazie all’innovativo sistema di combustione a precamera con doppia candela di accensione. Una tecnologia sino ad ora sviluppata solo per la Formula 1.

Motore Nettuno di Maserati
Motore Nettuno di Maserati

Numeri che tradotti in pista regalano un’accelerazione da 0-100 chilometri orari in 2,88 secondi e una velocità massima di 326 chilometri all’ora. Attenzione, però, a farsi un’idea sbagliata. Maserati MC20 ha decisamente l’aspetto e le dotazioni di una supercar: le sue performance lo testimoniano. Ma ha una guidabilità da granturismo. Il merito è anche delle 5 diverse modalità di guida.

Una supercar nata per il circuito

Wet, GT, Sport, Corsa e Esc Off: le modalità di guida vengono selezionale ruotando il selettore posto al centro del tunnel per alcuni secondi. Sul circuito più tortuoso dell’Autodromo di Modena ho esordito in modalità Sport, quella rossa. Boost del motore normale, alta sensibilità del pedale, cambio veloce e diretto, ma soprattutto sospensioni rigide.

Dopo il primo giro di riscaldamento, con una pressione di 2 secondi del selettore sono entrato in modalità gialla da Corsa. Si aprono i cancelli del divertimento. Il controllo della trazione è molto meno attivo. Quello della stabilità è ancora attivo, ma con soglie molto più elevate. La potenza massima del motore è immediatamente disponibile e il suo sound si fa decisamente felino. Per capire fino a dove è possibile spingersi in pista con Maserati MC20 ho chiesto il contributo di un professionista: Andrea Bertolini, pilota Maserati.

Selettore centrale delle 5 modalità di guida
Selettore centrale delle 5 modalità di guida

Grazie a lui abbiamo provato la modalità arancione Esc Off in cui tutti i controlli sono disattivati. È simile alla modalità Corsa, ma con il controllo della trazione completamente disattivato. Un unico giro di pista per non consumare eccessivamente gli pneumatici Bridgestone Potenza Sport, progettati espressamente per le caratteristiche straordinarie di questa nuova vettura. Duemila e sessantotto metri (la lunghezza massima del circuito) di pura goduria tra drift, frenate all’ultimo millimetro e velocità da brivido.

GT, la modalità di guida per la città

Se Maserati MC20 offre il suo massino in pista in termini di prestazioni, in città, invece, è il comfort di guida a stupire. La supercar si avvia nella modalità predefinita GT: il suo colore è il blu, come il blu infinito della carrozzeria. Ideale per la guida di tutti i giorni, l’impostazione del cambio si fa più lenta e fluida. Le sospensioni sono morbide e le valvole di scarico si attivano solo superati i 5.000 giri al minuto. Tutto ciò rende Maserati MC20 una vettura molto gradevole ovviamente da guidare, ma anche da ammirare.

Ma la supercar prodotta a Modena, nello storico impianto di viale Ciro Menotti, è sempre pronta a dare di più. Sui colli dell’Appennino Emiliano basta irrigidire le sospensioni, senza toccare nulla del motore, per divertirsi come bambini al Luna Park. Il tutto in completa sicurezza. Maserati MC20 è decisamente veloce, ma è sui tornanti e sulle chicane a dare il meglio di sé.

Gli interni di Maserati MC20
Gli interni di Maserati MC20

Il merito è delle sospensioni a triangoli sovrapposti con asse di sterzo virtuale che consentono di mantenere costante l’impronta a terra degli pneumatici in curva. Ciò è garanzia di alte accelerazioni laterali e di una guida sempre naturale e istintiva in qualunque situazione e velocità. A chiudere il cerchio è il cambio automatico Dual Clutch a bagno d’olio e 8 rapporti: 6 marce di potenza e due di overdrive per consentire le giuste emissioni.

Intuitiva come un’auto da corsa

All’abitacolo della MC20 si accede attraverso le due portiere butterfly. Aperte ricordano la rarissima farfalla Morfo blu. Grazie ai 4,67 metri di lunghezza, anche gli spazi interni sono ospitali. Tutto all’interno è essenziale, funzionale e razionale. Proprio come deve essere una supercar, auto che, in determinate condizioni, necessità della massima attenzione da parte di chi la guida. Un’allure minimalista con due schermi da 10 pollici per il cockpit e il Maserati Touch Control Plus (MTC Plus MIA) in posizione centrale, leggermente inclinato verso il guidatore.

I due schermi digitali di Maserati MC20
I due schermi digitali di Maserati MC20

Il tunnel è molto semplice, senza alcuna decorazione superflua se non fibra di carbonio e Alcantara. Presenti soltanto il selettore della modalità di guida, due pulsanti per le marce, gli alzacristalli, il comando del volume dell’infotainment e un piano d’appoggio con caricatore wireless per i telefonini. Strutture tattili ben definite la cui posizione è facile da memorizzare per non dover tutte le volte guardare. Gli altri comandi sono sul volante multifunzione con il pulsante di accensione a sinistra e il launch control a destra.

Maserati MC20 è un’auto connessa

Anche le supercar non possono più fare a meno di essere smart e i loro gentleman driver dei nerd. Il suo essere costantemente connessa, permette al fortunato proprietario di tenere sempre sott’occhio lo stato del salute dell’automobile. L’app Maserati Connect, infatti, nasce per informare tempestivamente il conducente quando è il momento di fare la manutenzione ordinaria. I suoi benefici toccano anche la sicurezza. L’app, infatti, funziona anche da assistenza alle emergenze e avvisa in caso di furto.

Il controllo remoto di Maserati MC20 può avvenire dallo smartphone certamente, ma anche dai vari assistenti virtuali di casa come Amazon Alexa e Google Assist. A bordo, invece, grazie al sistema multimedia MIA (Maserati Intelligent Assistant) si hanno le ultime informazioni sul traffico in tempo reale, e le mappe sempre aggiornate. MIA permette anche di attivare in car i servizi di Amazon Alexa oppure Wifi Hotspot.

In centro città con Maserati MC20
In centro città con Maserati MC20

Una connettività che aumenta notevolmente il comfort grazie a un sound evoluto. La MC20 in prova è dotata di un sistema audio, Made in Italy, Sonus Faber a 12 altoparlanti di alta qualità. Un optional di valore che in abbinata al servizio streaming di Tidal regala ai due fortunati ospiti di Maserati MC20 la migliore qualità del suono disponibile attualmente.

Gli highlights di Maserati MC20

Per capire a fondo tutti punti di forza di Maserati MC20 non basta un articolo. È davvero necessaria provarla. Si parte dai piccoli particolari di cui la macchina si può arricchire grazie al servizio di personalizzazione Maserati Fuoriserie per arrivare allo specchietto retrovisore digitale senza cornice, o ancora, alla sagoma del tridente intagliata nel pannello trasparente per la protezione del motore.

Ti infili nell’abitacolo come in un paio di comode slippers. Assetti la macchina a seconda delle tue preferenze e destinazioni. Anche il sound è solo quello che vuoi tu con la playlist personalizzata by Tidal. Sottolineo che con questa supercar è più bello viaggiare che arrivare a destinazione. Il suo comfort e la sua aggressività su strada danno subito dipendenza.

Maserati MC20
Maserati MC20

Di notte, i punti di corda del tracciato come i lunghi tornanti di collina affiorano con una vivezza da realtà aumentata. In pista si ha proprio la sensazione che più si pigia l’acceleratore, più aumenta l’aderenza della vettura. Non ci sono ostacoli o pericoli improvvisi a non sappia porre rimedio perché basta premere il freno per far intervenire i quattro Brembo in carbonio ceramico. La seduta studiata da Maserati insieme a Sabelt è comoda, e al tempo stesso è capace di azzerare le accelerazioni laterali.

E che dire dei consumi? Nel ciclo combinato si fermano a 11,5 litri per cento chilometri mentre le emissioni di CO2 toccano i 261 grammi  per chilometro. Stiamo pur sempre parlando di una supercar sebbene i consumi siano anche calmierati dalla leggerezza della vettura che si ferma a 1475 chilogrammi. Maserati MC20 è un sogno che si realizza a partire da 216.320 euro.

The post Maserati MC20, il test drive appeared first on Wired.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: