GOSSIP

Morte Silvia Tortora, Gianluigi Nuzzi le chiede scusa con un post sui social: “Ho compiuto un errore…”

morte-silvia-tortora,-gianluigi-nuzzi-le-chiede-scusa-con-un-post-sui-social:-“ho-compiuto-un-errore…”

E’ di poche ore fa la notizia della prematura scomparsa di Silvia Tortora, amatissima giornalista italiana figlia del famoso conduttore e giornalista Enzo Tortora. In molti hanno subito commentato la notizia scrivendo per la giornalista delle bellissime parole, tra questi anche Gianluigi Nuzzi che nel lungo post scritto sui social ha anche voluto rivolgere delle scuse alla donna. Delle parole di profondo dolore attraverso le quali è stato possibile intuire il grande legame che univa i due giornalisti. 

Il dolore di Gianluigi Nuzzi per la morte di Silvia Tortora

Ha lasciato tutti senza parole e gettato nello sconforto molte persone la prematura scomparsa di Silvia Tortora, figlia di Enzo Tortora morta a soli 59 anni. Tra coloro che hanno commentato la notizia vi troviamo anche il celebre conduttore di Quarto Grado Gianluigi Nuzzi che su Facebook ha dedicato una lunga lettera alla donna. “Non ti arrabbiare se per un attimo  contravvenendo a quel tuo delicato e discreto stile, accenno alla tua intelligenza fluida, veloce, con quell’ironia sarcastica figlia dell’odissea patita insieme a tuo padre”, queste le parole con cui Gianluigi Nuzzi ha iniziato la lunga lettera pubblicata su Facebook. 

Il racconto del primo incontro 

 Il conduttore ha poi proseguito raccontando il primo incontro avvenuto con la giornalista. Un incontro che ha avuto luogo nel 1986 a casa del padre Enzo, in via dei Piatti quando lui era solamente un ragazzino. Infatti aveva solamente 17 anni  e proprio nel salotto di casa di Enzo Tortora assisteva ai suoi sfoghi. “Mi raccontava l’odissea, l’onta delle manette, le umiliazioni e il coraggio. Lui mi confidò l’amarezza più grande: ‘Mi hanno fatto invecchiare le figlie di trent’anni in una notte’. E a proposito della famiglia Nuzzi ha voluto precisare che per Enzo Tortora era molto importante ma amava mantenerne la privacy.

Le scuse di Nuzzi per Silvia Tortora

Ad un certo punto della lettera Gianluigi Nuzzi ha voluto chiedere scusa a Silvia Tortora  per aver commesso un errore. “Poi ho compiuto forse un errore, cercando in te traccia del tuo babbo e di questo mi scuso, ma sei stata come sempre elegante per farmi apprezzare cosa vuol dire costruirsi un’identità dopo la tormenta con il cuore a lutto e un orizzonte nero”, queste le sue parole. Il giornalista ha poi concluso affermando che oggi è quello che è proprio grazie alle forze che lo hanno formato e ha poi concluso “Enzo prima e poi tu sicuramente eravate tra queste. Grazie Silvia”.

%d bloggers like this: