musica:-gli-album-piu-attesi-dell’autunno-2021

Musica: gli album più attesi dell’autunno 2021

La copertina di Blue Banisters di Lana Del Rey

L’estate sta finendo, diceva quella canzone. Anzi, è già finita. E, anche se abbiamo ancora in testa le melodie dei tormentoni estivi e negli occhi le immagini delle nostre vacanze, c’è un lato positivo. Che con l’autunno, come al solito, riparte tutto. E, anche a livello musicale, cominciano ad arrivare le uscite importanti, gli album più attesi. Certo, parli di album e viaggi indietro nel tempo, pensi ai 33 giri in vinile, dalle copertine grandi e istoriate. Oggi potete chiamarli come volete, playlist, progetti, raccolte, li potete ascoltare sugli smartphone, sui pc o sui giradischi. Ma gli album esistono ancora, anche se dicono che i ragazzi non li ascoltano più. Sarà un autunno ricco di uscite, ma anche un autunno dolciastro, come direbbe Carmen Consoli, che apre la nostra rassegna sugli album più attesi dell’autunno 2021. Perché la musica dal vivo non è ancora tornata a pieno regime. Ma possiamo ascoltare queste nuove raccolte di canzoni, immaginando di ascoltarle ai concerti.

Carmen Consoli. Volevo fare la rockstar

La Cantantessa di Catania ha appena festeggiato i venticinque anni di carriera con un concerto all’Arena di Verona e ci accompagna nell’autunno con il suo nuovo album Volevo fare la rockstar, che è stato anticipato dal singolo Una domenica al mare, grazie al quale abbiamo capito che la Carmen Consoli che amiamo è sempre lì. La sua nuova canzone è un classico alla Carmen, ha quel suono unico, rétro, tra elettrico e acustico, quello di canzoni come Parole di burro, L’ultimo bacio, L’eccezione. Nel video della canzone si vede il figlio, Carlo Giuseppe. Perché la Cantantessa ora è anche una mamma. E, con la sua consueta sensibilità, porterà Volevo fare la rockstar in tour nei teatri per tuto l’autunno. Che, grazie alla sua musica, sarà un po’ meno “dolciastro”. Uscita: 24 settembre

Lady Gaga e Tony Bennett. Love For Sale

Da una star italiana a una star internazionale. Love For Sale è il secondo e ultimo disco di Lady Gaga con Tony Bennett, un tributo alle canzoni di Cole Porter. L’album Love For Sale sarà l’ultimo disco della carriera di Bennett (il figlio ha appena annunciato il ritiro del padre dalle scene) e festeggerà i 10 anni di collaborazioni tra Bennett e Gaga. Registrato agli Electric Lady Studios a New York, il disco contiene un mix di brani jazz registrati sia con arrangiamenti orchestrali che con un ensemble jazz. Tra le canzoni c’è anche I Get A Kick Out Of You, scelta come primo singolo, cover di Porter tratta dal musical Anything Goes del 1934. Uscita: 1 ottobre

Salmo. Flop

La copertina di Flop di Salmo

Salmo è stato al cento di non poche polemiche questa estate, con il suo concerto a Olbia, in Sardegna. Dal 1 ottobre di lui si parlerà solo per la sua musica. Flop è il suo “disco peggiore”, come ha scritto sui social. Si tratta ovviamente di un gioco, perché Flop sarà una riflessione sul fallimento, la più grande paura di ogni artista, ma anche qualcosa che ci rende umani. Nel sesto album dell’artista sardo, che segue il successo di Playlist, ci saranno 17 canzoni (senza featuring, a quanto pare) tra cui Hellvisback 2, che riporta immediatamente la mente al quarto album ufficiale del rapper, pubblicato nel 2016. Uscita: 1 ottobre

Tiromancino. Ho cambiato tante case

L’insuccesso, quello di un cantante passato di moda, era anche al centro dell’ultimo lavoro di Federico Zampaglione. Che però era un film, Morrison. Ora l’artista romano ritorna alla musica con quello che è il suo marchio di fabbrica, Tiromancino, con il quale ha firmato canzoni come Due destini, La descrizione di un attimo, Per me è importante. Il suo nuovo album, Ho cambiato tante case, arriva a cinque anni dall’album precedente. Il nuovo singolo, Domenica, è già in radio e fa presagire un album con canzoni che diventeranno altri classici, tra quel suo modo unico di vivere il cantautorato, il blues e la musica indie, la nuova generazione di cantautori italiani di cui Zampaglione è considerato uno dei padri fondatori. Uscita: 8 ottobre

Coldplay. Music Of The Spheres

C’erano una volta i Coldplay che si facevano produrre da Brian Eno e ammiccavano agli U2. Da qualche anno la band di Chris Martin si è orientata più verso il pop. La tendenza continua anche con il nuovo album, Music Of The Spheres, in uscita il 15 ottobre, che è stato anticipato dal singolo Higher Power, quello che abbiamo ascoltato durante tutta l’estate. A produrre il nuovo disco è infatti Max Martin, una sorta di Re Mida del pop, uno che ha scritto e prodotto, tra le altre, Baby One More Time di Britney Spears, I Want It That Way dei Backstreet Boys, I Kissed a Girl di Katy Perry. I Coldplay hanno diffuso qualche giorno fa una tracklist, in cui accanto ai titoli delle canzoni, tra cui c’è Coloratura, la nuova, soffusa canzone che anticipa il disco, ce ne sono altri connotati da un emoticon (raffiguranti Saturno, un cuore, la terra, il simbolo dell’infinito…). Il nuovo album dei Coldplay (alcune edizioni prevedono dei vinili colorati stampati con materiali riciclati, cosa che li rende pezzi unici, mentre per ogni copia fisica di Music Of The Spheres acquistata verrà piantato un albero) è il primo capitolo di un doppio disco che promette di essere un viaggio nell’universo. Uscita: 15 ottobre

Lana Del Rey. Blue Banisters

È un viaggio di tutt’altro tipo, torbido e sensuale, quello in cui ci porterà Lana Del Rey, la cantante che ci ha fatto innamorare anni fa con Video Games e Born To Die. Ogni volta che sentiamo la sua voce ci sentiamo trasportati in un film di David Lynch ed è stato anche con le prime canzoni che abbiamo ascoltato del suo nuovo album, Blue Banisters, in uscita il 22 ottobre, che arriva dopo l’acclamato Chemtrails Over The Country Club, pubblicato all’inizio dell’anno. L’album conterrà anche i brani già editi Wildflower Wildfire, Blue Banisters e Text Book. E la nuova canzone, Arcadia, scritta e prodotta da Lana con Drew Erickson. Il brano è accompagnato da un video, da lei diretto, in cui Lana Del Rey è vestita di giallo e ammantata di luce bianca. Sensuale a modo suo, come sempre. Uscita: 22 ottobre

Duran Duran. Future Past

I Duran Duran (Simon Le Bon, Nick Rhodes, John Taylor e Roger Taylor, quattro su cinque della formazione originale) un tempo erano sex symbol. Ora sono considerati invece un simbolo di stile e suono per tante nuove band, che si ispirano a loro inconfondibile sound. Future Past, il titolo del nuovo album, in uscita il 22 ottobre, vuol dire tutto questo. I Duran Duran vengono da un mondo passato, gli anni Ottanta, ma già allora erano il futuro, basta sentire certi suoni. E al futuro continuano a guardare: il video del primo singolo di Future Past, Invisible, è girato grazie a un’intelligenza artificiale chiamata Huxley. E una canzone che è stata fatta trapelare, More Joy, insieme al gruppo giapponese Chai, è un mix tra i Duran dei tempi di Planet Earth e il pop giapponese dei nostri tempi. I Duran Duran hanno ammesso di amare artisti di oggi come Billie Eilish e i Tame Impala. E nel loro nuovo album hanno collaborato con Erol Alkan, Giorgio Moroder e Mark Ronson, il chitarrista del Blur Graham Coxon, l’ex pianista di David Bowie Mike Garson e Lykke Li. In rete c’è chi invoca una collaborazione tra i Duran e i Gorillaz: magari un giorno… Uscita: 22 ottobre

Elton John. The Lockdown Sessions

Rocketman, il recente film dedicato alla sua storia, ha riportato Elton John alla ribalta, come grande maestro, e come uno che vuole sempre mettersi in gioco. Lo fa in questi giorni con un album molto particolare. The Lockdown Sessions è una raccolta di 16 canzoni registrate a distanza, negli ultimi 18 mesi, in collaborazione con artisti dall’estrazione più disparata: Brandi Carlile, Charlie Puth, Dua Lipa, Eddie Vedder, Gorillaz, Lil Nas X, Miley Cyrus, Nicki Minaj, Rina Sawayama, SG Lewis, Stevie Nicks, Stevie Wonder, Surfaces, Years & Years e Young Thug. L’album è stato anticipato dal singolo Cold Heart (PNAU Remix) con Dua Lipa, che mette insieme dei campioni di due canzoni, Sacrifice e Rocket Man, su una base che sembra presa dai migliori Daft Punk. Uscita: 22 ottobre.

Biffy Clyro. The Myth Of The Happily Ever After

The Myth Of The Happily Ever After, il nono album dei Biffy Clyro, uscirà il 22 ottobre. Se siete abituati alla dolce e malinconica Re-arrange, resterete stupiti da A Hunger In Your Haunt, il primo singolo tratto dall’album, un inno rabbioso e urticante. “È un grido di pura frustrazione”, così lo ha definito il cantante della band, Simon Neal. “Ci sono stati momenti nell’anno passato in cui volevo solo urlare a squarciagola. Mi mancava uno scopo e non volevo alzarmi dal letto, e questa canzone è un campanello d’allarme per me stesso”. È una canzone che, in uno stadio, potrebbe far gridare migliaia di persone. Per i Biffy Clyro potrebbe essere la consacrazione definitiva. Uscita: 22 ottobre

Richard Ashcroft. Acoustic Hymns Vol. 1

Lui era quello che, su un’ipnotica base di violini, camminava per la strada urtando tutti incurante, cantando che la vita era una sinfonia dolceamara (Bittersweet Symphony), o su una base di chitarre acustiche ci diceva prima che le droghe non funzionano (The Drugs Don’t Work) e che era un uomo fortunato (Lucky Man). Richard Ashcroft, con i Verve, ha fatto la storia del britpop, e da solista ha continuato a fare ottimi dischi. Il suo nuovo album Acoustic Hymns Vol. 1, in uscita il 29 ottobre, vedrà al suo interno alcuni classici dei tempi dei Verve, così come molti dei brani dalla sua carriera solista. Sarà un disco per molti versi sorprendente. Ad esempio, nella canzone C’mon People (We’re Making It Now), ci sarà un altro artista che ha fatto la storia del britpop, Liam Gallagher. E non mancheranno le canzoni di cui parliamo qui sopra. Uscita: 29 ottobre

Tori Amos. Ocean To Ocean

La cover di Ocean To Ocean di Tori Amos

Anche la sua musica si basava su alcuni splendidi suoni acustici, quelli di un pianoforte con cui, a volte, Tori Amos sembrava quasi fare l’amore. La cantante che ha caratterizzato gli anni Novanta torna oggi con un nuovo album, Ocean To Ocean, che è stato composto in Cornovaglia durante il lockdown: Tori era da sola con il marito in studio, mentre gli altri membri della band erano a miglia e miglia di distanza a suonare e mandare la loro musica. “È un album sulla perdita e sul come venirne a patti” ha raccontato l’artista. “Per fortuna, quando hai vissuto abbastanza, capisci che non ti senti come la madre, la moglie, l’artista che volevi essere. Ho capito che bisogna cambiare, scrivere dal logo dove ci si trova in questo momento”. Tori Amos sarà in concerto in Italia, al Teatro degli Arcimboldi di Milano il 24 febbraio del 2022. Uscita: 29 0ttobre.

The War On Drugs. I Don’t Want Live Here Anymore

Una delle realtà più interessanti del rock americano, The War On Drugs, pubblica finalmente il nuovo album, I Don’t Want Live Here Anymore. È il quinto album in carriera e arriva a 4 anni di distanza dal precedente A Deeper Understanding ed è stato registrato a partire dai primi mesi del 2018. Il primo estratto, Living Proof, promette bene. Uscita: 29 ottobre

Vasco Rossi. Siamo qui

Vasco Rossi non ha bisogno di presentazioni. Quando là fuori si sente aria di concerti live, che probabilmente ricominceranno la prossima estate, ecco che il Komandante comincia ad affilare le proprie armi. Siamo qui, il suo nuovo album, arriva il 12 novembre, Della canzone Siamo qui, quella che ha dato l’avvio all’intero nuovo lavoro, è stato girato un video in Puglia per la regia di Pepsy Romanoff. Tutto questo mentre si sta muovendo la macchina dei concerti live: sono oltre 60mila i biglietti già acquistati perla prima data a Trento il 20 maggio 2022, Dopo due anni senza musica, è ora di tornare sul fronte del palco. Uscita: 12 novembre

Sting. The Bridge

A proposito di animali da palcoscenico, uno che, fin dai tempi dei Police, in concerto ha sempre conquistato tutti, è Sting. Il suo nuovo album, The Bridge, esce il 19 novembre. Come molti dei dischi di cui parliamo qui, anche The Bridge è stato scritto durante la pandemia ed è un disco che parla di perdite, di separazioni, di interruzioni e confinamenti. “Queste canzoni sono tra un posto e un altro, tra uno stato mentale e un altro, tra la vita e la morte, tra le relazioni” ha detto Sting. “Tra le pandemie, tra le ere, politicamente, socialmente e psicologicamente, ognuno di noi è bloccato nel mezzo di qualcosa. Abbiamo bisogno di un ponte”. La prima canzone che abbiamo ascoltato, If It’s Love, ci ha riportato al passato di Sting, al primo Sting post Police, alla leggerezza di pezzi come Englishman In New York, If You Love Somebody Set Them Free, All This Time. Quel fischio e un ritornello killer hanno la levità delle cose migliori di Sting. Ma il nuovo disco fonde generi diversi: rock n’ roll, jazz, musica classica e folk. Nel disco hanno suonato Dominic Miller (chitarra), Josh Freese (batteria), Branford Marsalis (sassofono), Manu Katché (percussioni), Martin Kierszenbaum (piano), Fred Renaudin (sintetizzatori) e Melissa Musique, Gene Noble, Jo Lawry e Laila Biali ai cori. Sting sarà in concerto al Teatro Antico di  Taormina il 27 settembre 2021Uscita: 19 novembre

Elbow. Flyng Dream 1

Il nono album in studio degli Elbow, Flying Dream 1, esce il 19 novembre 2021. A 30 anni dalla nascita della band, i membri degli Elbow hanno composto Flying Dream 1 nei loro studio casalingo, prima di ritrovarsi all’interno del Brighton Theatre Royal completamente vuoto per perfezionare, provare e registrare le canzoni. Una troupe cinematografica ha filmato le registrazioni per un documentario. “Affittare un teatro di duecento anni che non è mai stato chiuso così a lungo nella sua storia era una cosa che si poteva fare solo date le circostanze”. Ha dichiarato il cantante Guy Garvey. “È stato bello sconvolgerlo in quel modo. Registrare in uno splendido spazio così ampio, senza pubblico è stato qualcosa di incredibile che ci riporta al periodo storico in cui il disco è stato realizzato“. Durante il primo lockdown la band aveva registrato le sessioni di “elbowrooms” e le aveva poi pubblicate su YouTube. Quello è stato l’impulso per iniziare a scrivere individualmente, scambiandosi piccole annotazioni nel corso delle settimane e dei mesi, che gradualmente sono diventate canzoni. Tra le influenze di questo album ci gli ultimi dischi dei Talk Talk. Solid Air e Bless the Weather di John Martyn, Is This Desire di PJ Harvey, Chet Baker Sings, Hats dei Blue Nile, Hounds of Love di Kate Bush e Astral Weeks di Van Morrison. Gli elbow lo presentano come un album malinconico, nostalgico e colmo di gratitudine.

Placebo. TBA

Qui manca ancora un titolo, e manca ancora una data. Ma il nuovo album dei Placebo ormai è vicino. Ad anticipare il nuovo lavoro della band di Brian Molko e Stefan Olsdal è arrivato un nuovo singolo, Beautiful James. È il primo lavoro della band in cinque anni. Ed è un ritorno che vale la pena, in puro stile Placebo. Solito ritmo incalzante, tra rock ed elettronica, muri di chitarre distorte e insinuanti riff di tastiere. E su tutto lo spleen inconfondibile della voce di Brian Molko, ormai diventata un classico. Il frontman dei Placebo ha definito la nuova canzone “un brano tanto potente quanto delicato, un’opera d’arte risolutamente provocatoria e, in definitiva, necessaria “. Uscita: TBA

The Lumineers. Brightside

I belong with you, you belong with me. You’re my sweetheart”. Alzi la mano chi non ha letto queste parole cantando. Sono quelle di Ho Hey, la canzone che, nel 2012, complice anche un fortunato spot pubblicitario, ha rivelato The Lumineers. Brightside, in uscita il 16 gennaio, è il ritorno di The Lumineers dopo oltre due anni, così come il lavoro più gioioso e spontaneo realizzato fino ad ora dalla band. Nei 9 brani dell’album co-fondatori/co-compositori della band, Wesley Schultz e Jeremiah Fraites suonano praticamente tutti gli strumenti. Abbiamo appena ascoltato Brightside, il primo singolo e brano che dà il titolo all’album, e, proprio come quel Ho Hey che ce li ha fatti conoscere, è un folk rock allo stesso tempo solenne e solare. Da ascoltare, in attesa di vederli dal vivo in Italia al Lorenzini District di Milano il 14 febbraio. Uscita: 16 gennaio 2022

Tommaso Paradiso. Space Cowboy

Sarà già inverno, e arriverà un nuovo disco di Tommaso Paradiso, the artist formerly known as Thegiornalisti, e che oggi balla da solo. È appena uscito Magari no, il nuovo singolo, che anticipa il suo primo album da solista Space Cowboy, con undici inediti, in uscita all’inizio del 2022. Il titolo non è un omaggio a Jamiroquai, ma alle passioni di Paradiso, i cavalli e il cielo. Il disco è prodotto da Federico Nardelli, già al fianco di Gazzelle, Ligabue e Colapesce-Dimartino, e ripropone il classico suono Paradiso: chitarre effettate e tastiere dai riff killer, per una musica che è l’upgrade, aggiornato agli “anni venti” del nuovo secolo, delle canzoni di Antonello Venditti, Luca Carboni e gli Stadio degli anni Ottanta. Per chi è cresciuto con quelle canzoni Paradiso ha il sapore di uno strano déjà-vu. Per chi ascolta questi suoni per la prima volta, è qualcosa di piacevole, perché Paradiso ha studiato dai migliori. Uscita: gennaio 2022

Eddie Vedder. TBA

Ha studiato dai migliori – anche se qui siamo in un altro campionato – anche Eddie Vedder. I suoi Pearl Jam, come i Nirvana e gli altri gruppi eponimi del grunge, avevano fatto loro la lezione dei Led Zeppelin e degli Who. Eddie Vedder, qui in versione solista, con Long Way sembra riprendere la lezione di Tom Petty. Ma quanto è bella questa canzone. La ascolti e sembra di respirare aria fresca a pieni polmoni, di viaggiare con i finestrini aperti su una strada lunga e deserta che ti porterà proprio dove vuoi. Ci porterà di sicuro al nuovo album di Eddie Vedder, ancora senza titolo e senza data di uscita. Prodotta da Andrew Watt, Long Way è stata registrata lo stesso Watt al basso e alle chitarre, Chad Smith (Red Hot Chili Peppers) alla batteria, Josh Klinghoffer (Pluralone e Red Hot Chili Pepers) alle chitarre e Benmont Tench (Tom Petty and the Heartbreakers, vedete che non è un caso). A cori c’è la figlia di Vedder, Harper. Uscita: TBA

The post Musica: gli album più attesi dell’autunno 2021 appeared first on Wired.

%d bloggers like this: