attualità

Nasce il Social aziendale: una community per vendere case



È la nuova frontiera del settore immobiliare. Una rivoluzione tecnologica che punta sul personal brand e sulla condivisione.

Innovazione, umanità, condivisione. Un nuovo paradigma aziendale che punta sulle nuove tecnologie ma che, nello stesso tempo, riscopre i valori di un tempo: “La rete di ‘CASAÈ’ -spiega Antonio Pasca, professionista nel settore immobiliare con oltre 35 anni di esperienza e oggi presidente del nuovo marchio- è tutto questo. Abbiamo deciso di rivoluzionare il modo di pensare il rapporto fra agente e cliente. Ci siamo affidati alla tecnologia, certo, ma l’abbiamo sfruttata per rendere a portata di mano il nostro servizio”.

Le agenzie immobiliari insomma hanno una nuova dimensione e non si limitano a un mero rapporto commerciale: “La nostra risorsa – afferma Alessandro Ferrero, AD di ‘CASAÈ’- si chiama ‘CREA (Crm Real Estate Agency) un Open Source’, una sorta di community aziendale che permette 24 ore su 24 di vivere in una vera e propria condivisione. Questo sistema ci consente di condividere informazioni su tutti i clienti in tempo reale, sia su browser sia su ogni cellulare. L’innovazione per il nostro settore è fondamentale e fa la differenza. Ogni collaboratore, ad esempio, avrà la gestione privacy facilitata con firma digitale anche lato cliente finale nell’area fai da te; l’app disponibile su app store e play store e l’integrazione con whatsapp, i portali, lo shop di Facebook e quello di Google shopping. Insomma la tecnologia deve aiutare la nostra community a gestire la relazione con i clienti e i colleghi in modo semplice e veloce e ad organizzare e ottimizzare il proprio lavoro”.

La tecnologia, dunque, sempre più spinta per migliorare la produttività e le relazioni. “Per il venditore fa la differenza nel migliorare la visibilità del proprio immobile e, di conseguenza, per aumentare la percentuale di successo nella vendita. Per l’acquirente, invece – spiega Pasca – grazie all’esclusivo incarico di ricerca messo in campo da CASAÈ, consente di ridurre al minimo la dispersione di tempo e lo stress che spesso bisogna affrontare nella ricerca dell’immobile giusto”.

Ma l’innovazione, da sola, non basta: “C’è poi quel quid in più -sostiene Pasca- che si chiama umanità. Anche qui abbiamo voluto innovare, cambiando paradigma. Per noi, ogni affiliato è fondamentale perché si punta al personal branding. Il collaboratore non è un numero ma un valore aggiunto. Una volta il collaboratore lavorava per il brand, adesso è il brand al servizio del collaboratore. Anche l’ultimo dei collaboratori può relazionarsi con me. Ascolto e attenzione restano i miei due vocaboli preferiti. Sa perché? Perché fanno squadra, migliorano il clima di lavoro e, quindi, anche i profitti. L’umanità crea ricchezza”.

E il cliente? Beh, anche qui il paradigma subisce un vero e proprio stravolgimento: “Noi -argomenta Ferrero- non cerchiamo le case da vendere. Noi cerchiamo proprio chi le case vuole comprarle. E anche qui la tecnologia ci viene incontro. Il sistema che abbiamo adottato infatti agevola anche l’acquirente che, nella rete, può, diciamo cosi, pescare l’immobile giusto. No stress, no perdite di tempo. E l’interazione fra i nostri agenti fa il resto. Senza gelosie o competizioni dannose. Ma solo condividendo, altro termine che qui è di casa. È proprio il caso di dirlo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: