ESTERO HOME

New York, esplosione alla stazione bus a Manhattan. Arrestato l’attentatore, ferito nello scoppio



news york

L’uomo ha 27 anni e si chiama Akayed Ullah. Ha agito da solo. Altre tre persone sono rimaste ferite ma non sono in pericolo di vita. Ordigno costruito sul posto di lavoro Un’esplosione è avvenuta alle 7.30 del mattino (ora locale) a Port Authority, la stazione centrale dei bus a New York nei pressi di Times Square, tra la 42esima strada e l’ottava Avenue, a Manhattan. Quattro i feriti, nessuno dei quali in pericolo di vita.

LA MAPPA 

Secondo le prime comunicazioni ufficiali, l’esplosione è stata causata da un ordigno artigianale, un ‘tubo-bomba’, che sarebbe esploso in un sottopassaggio prima del previsto ferendo lo stesso attentatore. La polizia sta indagando per terrorismo e ha confermato l’arresto di una persona.

L’uomo ha 27 anni e si chiama Akayed Ullah. Lo affermato il capo della polizia di New York, James O’Neill. L’uomo è attualmente ricoverato all’ospedale di Bellevue. Ha confezionato l’ordigno sul luogo di lavoro. Non sono stati forniti dettagli sui possibili legami tra il sospetto e l’isis. A chi gli ha chiesto se ne avesse, O’Neill ha risposto: “Ha fatto dichiarazioni” senza spiegare altro

Visualizza l'immagine su Twitter

L’uomo portava addosso l’ordigno (un tubo metallico e delle batterie), fissato sotto la giacca con dell’adesivo. Secondo le ultime dichiarazioni del sindaco di New York Bill De Blasio, non sono stati trovati altri ordigni, né ci sarebbero complici. “Ho agito per vendetta”: questo avrebbe detto l’attentatore agli investigatori dell’Fbi – secondo quanto riportano alcuni media americani. Ullah, secondo le prime ricostruzioni, è un ex tassista originario del Bangladesh che vive a Brooklyn. “Hanno bombardato il mio Paese e volevo fare del male qui” dice durante l’interrogatorio.

Le linee della metropolitana A, C ed E, che si incrociano nei pressi del luogo dove è avvenuta l’esplosione sono state fatte evacuare ma ora hanno ripreso a funzionare regolarmente.

Sono al vaglio degli investigatori le immagini sottostanti, riprese da una telecamera di sorveglianza che riprenderebbero l’uomo poco prima dell’esplosione.

New York, in un video l’esplosione nel bus terminal di Manhattan

Il terminal di scambio al momento dello scoppio era molto affollato di viaggiatori e pendolari ed è utilizzato in media da 250 mila utenti al giorno.

0 comments on “New York, esplosione alla stazione bus a Manhattan. Arrestato l’attentatore, ferito nello scoppio

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: