Nipitiddata, la vera ricetta del dolcetto messinese per la festa dell’Immacolata, “Se li mangi avrai un Natale fortunato”

nipitiddata,-la-vera-ricetta-del-dolcetto-messinese-per-la-festa-dell’immacolata,-“se-li-mangi-avrai-un-natale-fortunato”


La ricetta della Nipitiddata è molto utile per i prossimi giorni, soprattutto per la festa dell’8 dicembre, l’Immacolata. Si tratta di un tipico dolce messinese di pasta frolla ripieno di fichi e la sua tradizione è molto antica. Fa riferimento, infatti, alla cultura religiosa. Precisamente, la forma dei dolcetti richiama il simbolo della maternità della Madonna in quanto si schiudono durante la cottura e al loro interno si vede il ripieno di fichi, marmellata e tanti altri ingredienti buonissimi. Ciò rappresenterebbe e augurerebbe la nascita del Bambino Gesù.

Nipitiddata, Ingredienti per circa 25 dolcetti

-per la pasta frolla

  • 500 g di farina
  • 250 g di strutto o burro
  • 150 g di zucchero
  • 4 uova
  • 1 pizzico di sale
  • Latte

-per il ripieno

  • 1 uovo
  • 350 g di fichi secchi tritati
  • 150 g di noci sminuzzate
  • 50 g di cioccolato fondente a scaglie
  • 200 g di mandorle tostate e tritate
  • 100 g di uva passa
  • 1 pizzico di cannella
  • 250 g di marmellata di albicocche
  • 1 cucchiaino di scorza di arancia grattugiata
  • Zucchero a velo

Preparazione

Per prima cosa bisogna preparare la pasta frolla. Dunque, mettete gli ingredienti suindicati al centro di un montagnetta di farina e iniziate ad impastare. L’impasto deve essere morbido e friabile. Una volta preparato, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo in frigo per circa mezz’ora. Dopodiché stendete la frolla con un mattarello infarinato in modo che non si attacchi e create dei cerchi di diametro di 12-15 cm massimo.

Passate quindi alla preparazione del ripieno. Tritate la frutta secce e versatela in una ciotola con un po’ di cannella, marmellata, scorza d’arancia, uva passa, fichi, noci, cioccolato fondente, mandorle tritate e l’uovo e mescolate il tutto amalgamando. Su ogni dischetto mettete un cucchiaio di impasto del ripieno e chiudete i margini della pasta frolla creando una sorta di forma a stella. Infornate a 150°C per circa 40 minuti. Noterete che mentre i dolcetti si cuociono, inizieranno a schiudersi e si noterà il ripieno. Quando saranno cotti, fateli raffreddare e fate una bella spolverata di zucchero a velo. Buone feste!

Leggi anche: Cullurielli calabresi, Altro che Graffe. Il trucco per le frittelle più soffici che ci siano. Cosa si aggiunge all’impasto

Nipitiddata

Nipitiddata, la vera ricetta del dolcetto messinese per la festa dell’Immacolata, “Se li mangi avrai un Natale fortunato” scritto su Più Ricette da Imma.

Mata

0 comments on “Nipitiddata, la vera ricetta del dolcetto messinese per la festa dell’Immacolata, “Se li mangi avrai un Natale fortunato”

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: