GOSSIP

“Non mollate”, Vasco Rossi lancia un forte appello: l’augurio che non ti aspetti

“non-mollate”,-vasco-rossi-lancia-un-forte-appello:-l’augurio-che-non-ti-aspetti

Il cantante insieme al Cardinale Zuppi uniti per una intensa “maratona oratoria”, il messaggio di incoraggiamento è tutto per loro.

Vasco Rossi

Vasco Rossi nonostante il passare degli anni è ancora oggi una delle rockstar più famose d’Italia. Durante la sua lunga carriera non ha mai fatto mistero di essere vicino alle cause sociali e ambientali legate all’attualità, un aspetto che ancora di più lo ha fatto apprezzare dai suoi fan più attivi.

Anche i testi di molte sue canzoni sono diventati nel tempo veri e propri inni per lanciare messaggi a volte anche scomodi per la portata evasiva che trasmettono.

Un impegno verso i più umili e fragili che si è intensificato soprattutto negli ultimi anni e che Vasco Rossi ha voluto ancora una volta ribadire con la recente iniziativa che lo vede impegnato in un evento che si è concluso ieri.

Vasco Rossi ed il video messaggio che ha lasciato tutti senza parole

Ieri si è conclusa a Bologna una “Maratona oratoria” voluta dalla Camera penale del capoluogo emiliano e dal Cardinale Zuppi per i carcerati presenti nella struttura e anche Vasco Rossi ha voluto contribuire con un messaggio importante.

Carcere

In un toccante videomessaggio mostrato in streaming durante l’incontro, l’artista ha rivolto un pensiero ai detenuti della Dozza di Bologna durante il quale ha chiesto loro di tenere duro.

Ho conosciuto la condizione del carcere, capisco cosa provate, tristezza e rabbia” ha detto il cantautore. L’esperienza di detenzione alla quale fa riferimento risale alla primavera del 1983 quando il cantante venne rinchiuso in carcere per 22 giorni dopo essere stato sorpreso con 26 grammi di cocaina.

LEGGI ANCHE —> Amadeus saluta la Rai, dove e quando lo rivedremo

LEGGI ANCHE —> “È diventato enorme”, Belen Rodriguez lo mostra senza filtri: fan attoniti

Ha citato anche una sua celebre canzone per cercare di motivare le persone all’ascolto: “Provate a dare un senso a quell’esperienza anche un senso non ce l’ha” ha proseguito cercando di spiegare come anche fuori dal carcere con la pandemia non sia stata affatto facile. “Non posso immaginare per voi dentro cosa sia stata” ha terminato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: