Nzuddi Catanesi, i biscotti tipici del giorno dei morti: morbidi dentro e croccanti fuori. Pronti in poche mosse

nzuddi-catanesi,-i-biscotti-tipici-del-giorno-dei-morti:-morbidi-dentro-e-croccanti-fuori.-pronti-in-poche-mosse


Ricetta semplice e gustosa è una tradizione che si tramanda di nonna in nipote da anni. Ci vogliono veramente pochi passaggi malgrado il folto numero di ingredienti. Diciamo che per questi biscotti si prima a farli che ad elencare gli ingredienti. Possono sembra i classici buoni, ma brutti è vero. Hanno però una particolarità: sono morbidi dentro e croccanti dentro possono.

Buonissimi e tipici siciliani sono dolcetti che si consumano nel periodo dei morti: dato che sono secchi si possono consumare per più giorni e accanto ad un tè o un caffè. Farete felici sia i più piccini che i più grandi. Andiamo ora a vedere come si prepara questa ricetta buonissima e sfiziosa.

Per l’impasto degli Nzuddi Catanesi

  • 500 g farina 00
  • 300 g zucchero
  • 2 cucchiai miele
  • 2 cucchiaini ammoniaca per dolci
  • 110 g mandorle (con la buccia) tostate e tritate finemente
  • Grattugiata di scorza di arancia candita o aroma arancia
  • Pizzico di sale
  • Pizzico di cannella
  • 1 albume montato a neve
  • Acqua q.b. per impastare

Per la decorazione finale

Farina e zucchero in parti uguali q.b.
Mandorle intere cona buccia q.b.

Preparazione dei biscotti

La prima cosa che dobbiamo fare è munirci di una ciotola bella grossa e capiente oppure un bel piano da lavoro. Se abbiamo scelto il secondo facciamo la classica fontanella oppure nella ciotola mischiamo tutti gli ingredienti insieme. Sporchiamoci le mani e mescoliamo il tutto con energia e passione. Mescolando mescolando otterremo un composto omogeneo, morbido e appiccicoso.

A questo punto facciamo come se fossero polpette e creiamo delle palline ( se non riuscite a modellare perché troppo appiccicoso inumidite le mani con del latte o acqua). Fatte le palline poco più grandi di una noce passatele nel composto di farina e zucchero ( che avrete preparato in precedenza).

Prendete una teglia o leccarda, foderatela con un foglio di carta forno e disponeteli con una mandorla sopra. Infornate a 200 gradi ( forno ovviamente preriscaldato) per 15/18 minuti a forno statico.

 

 

Nzuddi Catanesi, i biscotti tipici del giorno dei morti: morbidi dentro e croccanti fuori. Pronti in poche mosse scritto su Più Ricette da Redazione.

Ufficio Stampa

0 comments on “Nzuddi Catanesi, i biscotti tipici del giorno dei morti: morbidi dentro e croccanti fuori. Pronti in poche mosse

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: