omicidio-in-chiesa,-prete-ucciso-prima-della-messa:-un-dolore-incancellabile

Omicidio in chiesa, prete ucciso prima della messa: un dolore incancellabile

Bande rivali di narcos uccidono un giovane parroco di 33 anni in Messico.

Padre Juan Antonio Orozco Alvarado, si è trovato nel mezzo di uno scontro armato tra due cartelli rivali, per la contesa del territorio.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Fides, l’omicidio è avvenuto sabato proprio quando l’uomo si stava recando verso la chiesa per celebrare la messa per la comunità di Tepehuana de Pajaritos.

Omicidio in chiesa, prete ucciso prima della messa: un dolore incancellabile
Padre Juan Antonio Orozco Alvarado (Screenshot Youtube)

Secondo quanto ricostruito, alcuni membri del cartello di Jalisco Nueva Generación e altri del cartello di Sinaloa hanno iniziato un duro scontro a fuoco proprio mentre il parroco e i fedeli si stavano recando in chiesa, senza avere la possibilità di fuga o di potersi mettere al sicuro.

Padre Orozco, aveva iniziato la sua esperienza nella comunità solo da poco.

Fra Juan Antonio Orozco Alvarado, si trovava a Santa Lucia de la Sierra, nel municipio di Valparaiso da soli sei mesi. Padre Juanito, come veniva chiamato dalla comunità che lo aveva accolto solo da poco, è stato coinvolto in un drammatico avvenimento.

In queste ore si è espressa anche la Conferenza Episcopale Messicana, che ha preso le distanze dai fatti accaduti e dichiarato di pregare Nostra Signora de Guadalupe affinché “consoli il nostro dolore con il suo cuore di madre e ripristini la giustizia e la pace nella nostra società”.

LEGGI ANCHE–> Difese i cristiani dall’ISIS, tragedia religiosa: perde la vita un simbolo della Chiesa

Inoltre la Conferenza Episcopale Messicana ha affermato:

LEGGI ANCHE–> Prete investe uno scooter dopo aver detto messa: comunità sotto choc

” Padre Juan Antonio Orozco Alvarado è stato vittima della violenza che esiste nel nostro paese”.

Una condizione, quella degli scontri armati tra cartelli che affligge il Messico e la sua popolazione da tempo e che purtroppo sembra non finire mai.

La comunità di Santa Lucia de la Sierra piange il suo giovane parroco, vittima innocente come i tanti messicani coinvolti ogni anno in queste sanguinose dispute criminali.

Con la morte di padre Orozco salgono a tre i decessi dei religiosi avvenuti in Messico in circostanze violente tra il 2018 e il 2021.

%d bloggers like this: