Ora per ora coronavirus: Milano sotto assedio

Lunedì 24 febbraio

Ore 10

Nessuna limitazione al confine con la Svizzera

“Non ci saranno limitazioni per le frontiere”. Lo ha dichiarato, Daniel Koch, capo divisione malattie trasmissibili all’Ufficio federale della sanità pubblica della Svizzera. La Confederazione ha fatto sapere di non aver previsto per ora limitazioni per i lavoratori frontalieri che dal Verbano Cusio Ossola si recano in Canton Vallese e Canton Ticino.

Supermercati, nessun problema nei rifornimenti

Nessun problema per le scorte di magazzino dei supermercati nel Lodigiano e nel Piacentino. Sono inoltre già state attivate consegne extra per rifornire i punti vendita. Lo ha dichiarato la vicepresidente di Confcommercio e numero uno della filiera alimentare (Confali) della confederazione, Donatella Prampolini.

San Giovanni Rotondo, stop alle visite dei pellegrini

All’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia) sono state sospese le visite guidate dei pellegrini fedeli di San Pio e di altri gruppi, tra le disposizioni di prevenzione nell’emergenza Coronavirus. Da ieri le visite ai degenti sono consentite solo a chi possiede un permesso delle rispettive unità operative, rilasciato a un solo visitatore per ogni permesso.

Rinviato il processo Ruby Ter

Il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano ha chiesto e ottenuto dai giudici della settima penale il rinvio del processo milanese ‘Ruby ter’ a carico di Silvio Berlusconi e altri 28 imputati. “In quest’aula tra magistrati, imputati e avvocati siamo spesso decine di persone, una situazione ambientale che contrasta con la circolare della Corte d’Appello di Milano”.

Alle 12 la conferenza stampa della protezione Civile

Il capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli incontrerà la stampa alle ore 12 nella sede operativa per fare il punto sulle attività messe in campo per fronteggiare l’emergenza coronavirus sul territorio nazionale.

Aumentano i casi positivi in Emilia Romagna e Veneto

Si registrano sette nuovi casi di positività al coronavirus in Emilia-Romagna, tutti riconducibili al focolaio lombardo: cinque, di cui quattro cittadini lodigiani, riscontrati a Piacenza, e due cittadini della provincia di Parma (che si erano recati a Codogno), ricoverati in isolamento al reparto infettivi all’ospedale di Parma e in buone condizioni. I casi positivi in regione salgono quindi a 16. In Veneto, come ha fatto sapere la Regione, le positività sono 27 e i nuovi casi appartengono ai focolai già noti.

Ore 9

Udienze sospese a Piacenza e a Rimini

Udienze ordinarie sospese nei tribunali di Piacenza e Rimini, mentre l’attività prosegue in altri tribunali dell’Emilia-Romagna, pur con alcune precauzioni e prescrizioni.

Francia: “Blocco delle frontiere con l’Italia non è necessario”

“La situazione in Italia è preoccupante. Dei casi sono probabili in Francia per la nostra vicinanza, ma l’obiettivo resta una rapida individuazione dei casi”: lo ha detto, ai microfoni della radio France Info, il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, per il quale “chiudere le frontiere non serve a niente. Ogni persona che torna dalla Lombardia o dal Veneto con dei sintomi deve essere considerata sospetta”. Anche il ministero dei Trasporti francesi ritiene che il blocco delle frontiere tra Italia e Francia non sia indispensabile. Lo ha detto il sottosegretario ai Trasporti francese, Jean-Baptiste Djebbari in un’intervista riportata dall’AdnKronos: “Chiudere le frontiere non avrebbe senso, dal momento che la circolazione del virus non è limitata ai confini amministrativi”.

Domani missione congiunta in Italia di Ue e Oms

A seguito degli sviluppi in Italia della situazione legata alla diffusione del coronavirus, domani sarà mandata in Italia, “in accordo con le autorità italiane”, una missione congiunta dell’Ecdc e dell’Oms. Lo ha annunciato la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides, sottolineando che negli ultimi giorni è stata “in regolare contatto” con il ministro della Salute Speranza. L’Italia ha preso “tutte le misure necessarie” per tracciare la diffusione del virus e prevenire ulteriori contagi, ha detto.

Fontana: 165 i casi di contagio in Lombardia

In attesa del bollettino giornaliero diramato dal capo della Protezione civile e commissario straordinario all’emergenza, Angelo Borrelli, il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, ha detto che i casi nella regione sono 165. Sommati ai 22 del Veneto, i nove dell’Emilia Romagna, sei in Piemonte e uno nel Lazio (due persone sono guarite) si ha un totale di 203 casi confermati in Italia. Il nostro Paese è così il terzo al mondo per numero di contagi, dopo Cina e Corea del Sud.

Circolazione dei treni al Brennero è regolare

Al confine del Brennero il transito dei treni fra Italia e Austria è regolare

Chiese aperte ma messe sospese

Chiese aperte ma messe sospese. Lo hanno disposto i vescovi liguri come misura per prevenire la diffusione del coronavirus. Messe sospese quasi ovunque anche a Piacenza e Modena e Mondovì. Misure analoghe sono al vaglio in altre diocesi dell’Emilia Romagna

Attivati i varchi di controllo a Vò Euganeo

Sono attivi dalle ore 8.00 i varchi di accesso al comune di Vò, come misura per contenere la diffusione del Coronavirus. Al momento sono presidiati da Carabinieri e Polizia. Il sindaco, Martini, ha però già evidenziato un problema. “Uno dei posti di blocco, al confine con Bestia, dev’essere spostato  più indietro, altrimenti ‘taglià fuori dal contenimento una cinquantina di famiglie della frazione di Zovon”.

Ore 8

Quarta vittima in Italia: è un uomo di 84 anni che era ricoverato a Bergamo per altre patologie

Secondo fonti ufficiali della Regione Lombardia un uomo di 84 anni di Bergamo, ricoverato all’ospedale “Papa Giovanni XXIII” della città lombarda per patologie pregresse, è morto per coronavirus. In attesa del bollettino giornaliero diramato dal capo della Protezione civile e commissario straordinario all’emergenza, Angelo Borrelli, il numero dei positivi al coronavirus in Italia è di 149.

Lo spread schizza a 145 punti

La diffusione del coronavirus nel Nord Italia pesa anche sui titoli di Stato. Lo spread tra Btp Bund è schizzato a pochi minuti dall’apertura dei mercati a 145 punti base dai 134 della chiusura di venerdì scorso, con un tasso di rendimento per il decennale italiano dello 0,98%. I Btp fanno peggio dei titoli greci, a 139,8 punti base dal Bund, con un rendimento dello 0,93%.

Ore 7

Basilicata, in quarantena chi arriva dal Nord

“Tutti i cittadini che rientrano in Basilicata provenienti dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Liguria o che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni dovranno rimanere in quarantena presso il proprio domicilio per 14 giorni, comunicando la propria presenza ai competenti servizi di sanità pubblica”. Lo dispone un’ordinanza sul Coronavirus emessa dal Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Ore 5

Oggi i test su casi sospetti Nettuno

Oggi attesi i risultati dei test su 2 casi sospetti a Nettuno, in provincia di Roma. Sospesi i concorsi nazionali nella Capitale. Stanziati dal Governo altri 20 milioni.

Ore 00

Austria revoca il blocco dei collegamenti ferroviari con l’Italia

Il blocco dei treni tra Italia ed Austria al Brennero è stato revocato. Lo hanno comunicato le ferrovie austriache Obb su Twitter. “Si potrà viaggiare attraverso il Brennero. Chiunque non desideri recarsi in Italia può cancellare il proprio biglietto ÖBB per l’Italia con validità 24 febbraio 2020 gratuitamente”, affermano le ferrovie.

1 comment on “Ora per ora coronavirus: Milano sotto assedio

Leave a Reply

%d bloggers like this: