cronaca HOME

Ostia, bomba artigianale lanciata su balcone dei genitori della pentita che fece arrestare gli Spada: nessun ferito



Con le sue dichiarazioni, Tamara Ianni contribuì alla cattura di 32 componenti del clan

Un ordigno costruito artigianalmente è stato lanciato sul balcone di casa dei genitori di Tamara Ianni, la pentita che con le sue dichiarazioni ha contribuito all’arresto dei 32 componenti del clan Spada per mafia lo scorso gennaio. Un boato ha scosso il palazzo di via delle Azzorre 281, a Ostia, attorno alle due del mattino, danneggiando parte del balcone.

Un attentato, come sempre, annunciato. Sabato notte infatti a piazza Gasparri sono stati esplosi i fuochi d’artificio. Segnale che nella cittdina mare di Roma qualcosa accade nelle prossime ore accade.

Qualcuno però questa volta potrebbe aver preso il numero di targa del fuoristrada che, dopo aver fatto esplodere i fuochi si è appostato a lungo davanti lo stabilimento Village dove, la domenica, era in programma un evento organizzato dall’associazione antimafia Noi.

Sul luogo dell’ordigno polizia e  carabinieri:  la scientifica sta eseguendo i rilievi. Molto scossa la mamma di Tamara. “Sono arrivati anche a trovare la località protetta di mia figlia che di corsa é dovuta scappare e cambiare ancora una volta città. Lo Stato deve proteggerci. Non può lasciare che accadano queste cose”.

0 comments on “Ostia, bomba artigianale lanciata su balcone dei genitori della pentita che fece arrestare gli Spada: nessun ferito

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: