spettacolo

Padova, il Musme apre le sue “porte digitali” a centinaia di ragazzi e ragazze

padova,-il-musme-apre-le-sue-“porte-digitali”-a-centinaia-di-ragazzi-e-ragazze

Prima della pandemia il polo museale con sede a Padova registrava la presenza di più di 700 scolaresche e quasi 50mila visitatori all’anno. Ora riprende l’attività con un viaggio digitale attraverso la storia dell’igiene, garantendo una “gita” particolare legata a temi di stretta attualità.

 

Il Musme non è un museo nel senso tradizionale del termine: all’ esposizione di oggetti dal grande valore storico si associa un massiccio uso di tecnologie d’avanguardia, che spaziano dalla realtà aumentata, ai touchscreen e alle simulazioni in 3D. Ora, questa sua vocazione alla modernità sarà ulteriormente ampliata grazie al passaggio digitale.

 

Una guida porterà gli alunni alla scoperta delle sale e delle tecnologie del Musme, il tutto in diretta Youtube e con la possibilità di interagire con quiz e domande. Un viaggio che parte da Ippocrate e passa da Andrea Vesalio, Galileo Galilei, Giovanni Battista Morgagni per finire con Ignaz Semmelweis, medico ungherese che nel 1847 scoprì l’ importanza di lavarsi bene le mani e famoso per i suoi importanti contributi allo studio delle trasmissioni batteriche da contatto.

 

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra il Musme e Tigotà Educational che promuove attività di formazione nelle scuole. “Abbiamo deciso di sostenere questa iniziativa con convinzione coinvolgendo il maggior numero possibile di studenti – sostiene Tiziano Gottardo, presidente del gruppo – perché crediamo nella formazione di qualità per le future generazioni”.

 

Per Luca Quareni, direttore operativo del Musme “Grazie a questo progetto il MUSME può continuare l’opera di divulgazione scientifica alle scuole. Lo sforzo inoltre è stato quello di creare, partendo dal percorso “classico” del MUSME, delle proposte specifiche. E di certo l’attenzione all’igiene e a come sia un potente alleato nella prevenzione e lotta ai principali agenti patogeni, è un aspetto di estrema attualità”.

0 comments on “Padova, il Musme apre le sue “porte digitali” a centinaia di ragazzi e ragazze

Leave a Reply

%d bloggers like this: