Panzerotti pugliesi al forno: Più buoni che fritti con il trucco del pennello. Cosa si mette sopra. Facili e veloci per il sabato sera

panzerotti-pugliesi-al-forno:-piu-buoni-che-fritti-con-il-trucco-del-pennello-cosa-si-mette-sopra.-facili-e-veloci-per-il-sabato-sera


Che differenza c’è tra panzerotti e calzoni? Tipici della cucina del sud, nelle diverse parti d’Italia queste deliziose mezzelune di pasta lievitata e farcita, si distinguono per il metodo di cottura, fritte o al forno, ed alle dimensioni: i panzerotti piccoli e fritti, i calzoni più grandi, come una pizza richiusa, e cotti al forno. I panzerotti cotti al forno sono una variante più leggera dei quelli tradizionali fritti, ghiottissimi fagottini di pasta lievitata simile all’impasto base per pizza, e farciti.

Il ripieno si presta ad infinite combinazioni di sapori, con l’accurata scelta di ingredienti di qualità, nel rispetto della tradizione; quello di mozzarella fiordilatte, salsa di pomodoro e origano è un abbinamento classico, sempre vincente! Perfetti per una merenda salata, da portare in un pic-nic, o da proporre in versione ‘mignon’ per un aperitivo sfizioso; saporiti e appetitosi, con un irresistibile ripieno filante, scateneranno un esplosione di sapori al primo morso. Seguite la ricetta!

Panzerotti al forno

Ingredienti per 5 panzerotti

Impasto

  • 500 g di farina 00
  • 300 g di acqua
  • due cucchiai di olio d’oliva
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • mezzo cubetto di lievito di birra

Farcitura

  • 150 g di passata di pomodoro ristretta
  • due mozzarelle fiordilatte (200 g)
  • origano secco a piacere
  • un cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe

A piacere

  • prosciutto cotto a fette
  • capperi
  • acciughe

Spennellare con

  • un tuorlo e un cucchiaio di latte, o passata di pomodoro

Procedimento

Preparate l’impasto, riunendo nella ciotola della planetaria o nel boccale del Bimby gli ingredienti nel seguente ordine: acqua, lievito sbriciolato, farina, olio e sale;
iniziate a impastare prima a bassa velocità, poi più veloce, fino ad ottenere un composto un impasto liscio ed elastico, che risulterà ben incordato.
Coprite il contenitore con la pellicola alimentare, o il coperchio, e fatelo lievitare per circa2 ore, fino al raddoppio.
Quando l’impasto sarà raddoppiato dividetelo in 5 palline.

In una ciotola preparate il ripieno :
tagliate a cubetti la mozzarella asciugandola bene con carta da cucina,
unite la passata, il parmigiano, l’origano e sale, mescolate tutto.

Stendete ogni pallina di impasto formando dischi dello spessore sottile di circa mezzo centimetro;
farcite ciascuno di essi con un cucchiaio di condimento, aggiungendo a piacere una fetta di prosciutto cotto, o capperi e acciughe.

Richiudeteli a mezzaluna, avendo cura di chiudere bene i bordi, sigillandoli con i rebbi di una forchetta, o attorcigliando la pasta;
disponeteli in una teglia unta, e spennellateli con un velo di tuorlo miscelato con il latte o con la salsa di pomodoro.

Cuoceteli in forno già caldo a 220°C per 15-20 minuti, fino alla foratura, quindi sfornate i panzerotti al forno e gustateli subito, ben caldi e filanti!
Buonissimi appena fatti, sono altrettanto golosi anche mangiati freddi o riscaldati.

Panzerotti al forno
Panzerotti al forno
Panzerotti al forno
Panzerotti al forno
Panzerotti al forno
Panzerotti al forno
navigate_before
navigate_next

ricette dal blog Caos&Cucina 

Panzerotti pugliesi al forno: Più buoni che fritti con il trucco del pennello. Cosa si mette sopra. Facili e veloci per il sabato sera scritto su Più Ricette da Catia.

0 comments on “Panzerotti pugliesi al forno: Più buoni che fritti con il trucco del pennello. Cosa si mette sopra. Facili e veloci per il sabato sera

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: