paolo-bonolis,-la-moglie-sonia-bruganelli-decide-di-raccontare-come-stanno-le-cose-tra-di-loro-“dopo-tanti-anni-ormai-in-casa-ci-ignoriamo,-ognuno-fa-la-sua-vita-…”

Paolo Bonolis, la moglie Sonia Bruganelli decide di raccontare come stanno le cose tra di loro “dopo tanti anni ormai in casa ci ignoriamo, ognuno fa la sua vita …”

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli sono sposati da tanti anni e dall’esterno appaiono una coppia molto affiatata anche perchè condividono il lavoro, infatti Sonia Bruganelli lavora dietro le quinte dei programmi del marito e per questo stanno sempre insieme. I due hanno avuto tre figli dei quali, purtroppo, la prima, Silvia, alla nascita ha avuto problemi in seguito ad un’operazione al cuore che ha subito che le ha causato alcuni ritardi.

Sonia Bruganelli racconta “io e Paolo ci ignoriamo”

Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis sembrano una bella coppia ma la Bruganelli ospite del programma Bestie condotto da Francesca Fagnani, ha rivelato come stanno veramente le cose tra lei e il marito.

La Bruganelli, con estrema sincerità, ha ammesso: “Quando si sta insieme a una persona da tanto tempo, ignorarsi può essere la chiave. Ognuno fa la propria vita, ci si incontra dentro l’appartamento ogni tanto. Si hanno anche appartamenti separati”.

Sonia Bruganelli racconta i momenti duri che sono seguiti alla nascita della prima figlia

Sonia Bruganelli ha raccontato i duri momenti quando è nata la figlia Silvia.

Silvia è nata quando lei aveva 27 anni e quando le hanno detto che la bambina aveva dei problemi di salute molto gravi, per lei è stato terribile, ha detto di essersi sentita squarciare, lei che aveva sempre cercato e ottenuto il meglio dalla vita, si trovava con una bambina malata e ha raccontato che: “Con enorme fatica ho dovuto abdicare al ruolo di madre con mia figlia Silvia e Paolo si è trovato per più di un anno a fare da mamma e da papà a nostra figlia che aveva enormi difficoltà”.

In seguiti a questo evento e per anni ha sofferto di attacchi di panico e ha passato tanti giorni a letto senza volerne sapere di nessuno. Ma poi, quando un giorno le si è avvicinato il suo secondo bambino di pochi anni e le ha chiesto “mamma ma tu muori?” lei ha deciso che era arrivato il momento di tirarsi su e di affrontare la vita anche se, per alcuni aspetti tanto dolorosa.

Quest le sue parole: “ Ho passato venti giorni difficilissimi, non mi alzavo più dal letto. Venne su Davide e mi disse: ‘Mamma ma tu muori?’ Lì ho capito che non potevo abdicare ad essere madre di nuovo. Non so cosa sia successo, se il farmaco ha fatto effetto. Ho detto: ‘No amore, mamma non muore’. E da lì è cambiato qualcosa”.

%d bloggers like this: