Pasta alla Montecarlo, una vera goduria. Piatto più cremoso e saporito non c’è. Semplice e perfetto per il menù di Ferragosto

pasta-alla-montecarlo,-una-vera-goduria-piatto-piu-cremoso-e-saporito-non-c’e.-semplice-e-perfetto-per-il-menu-di-ferragosto


La Pasta alla Montecarlo è un piatto davvero godurioso, ricco e cremoso. Non si sa dove sia nato ma sicuramente il risultato finale è una vera bomba. E’ anche la ricetta italiana più conosciuta all’estero, addirittura in America la preparano col Ketchup, una eresia per le nostre tavole. Il sugo alla Montecarlo è in realtà un ragù fatto con carne macinata, ma a differenza del classico viene aggiunta sia la panna che il pesto alla genovese, per un connubio di sapori eccezionale.

Un piatto che potrete fare anche per il classico menù di Ferragosto che in molte regioni prevede proprio un primo a base di ragù. La pasta alla Montecarlo si può fare anche al forno, è ottima ugualmente anche se la versione classica è sicuramente più cremosa. Per questa ricetta abbiamo optato per le trofie, che riescono a trattenere bene il sugo, ma potete scegliere qualsiasi formato sia lungo che corto. Vediamo quindi come preparala. Leggi altre RICETTE DI RAGU’

Pasta alla Montecarlo, Ingredienti

  • 500 grammi di pasta ( meglio se fresca, tipo trofie)
  • 500 grammi di passata di pomodoro
  • 250 grammi di macinato di manzo
  • 200 grammi di macinato di maiale
  • 125 ml di panna fresca
  • 3 cucchiai di pesto alla genovese
  • 1 carota
  • 1 cipolla piccola
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • olio evo q.b
  • sale q.b
  • qualche foglia di basilico fresco

Preparazione

Iniziamo la preparazione della nostra alla Montecarlo sbucciando la cipolla e la carota e tagliando a mo di soffritto quindi molto finemente. Quindi prendiamo un tegame e facciamo soffriggere il composto per pochi minuti in un filo d’olio di oliva. fatto ciò, aggiungete la carne tritata sia di manzo che di maiale e stemperate tutto con un cucchiaio di legno cerando di non farla compattare troppo. Quando sarà rosolata per bene versate il mezzo bicchiere di vino e fate evaporare.

Una volta sfumato il vino aggiungete la passata di pomodoro, aggiustate di sale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa per almeno 40, 50 minuti andando a controllare di tanto in tanto. Pronto il sugo aggiungete la panna, mescolate e alzate la fiamma per riportare a bollore, quindi spegnete. Nel frattempe mettete sul fuoco una capiente pentola d’acqua salata e quando bolle gettate le trofie e aspettate i tempi di cottura togliendo qualche minuto. Scolate la pasta bella al dente e versatela nella padella con il ragù.

Mantecate il tutto finchè la pasta non sarà cotta e il sugo sarà bello cremoso. Alla fine aggiungete i cucchiai di pesto e mescolate velocemente per far amalgamare il tutto. La nostra pasta alla Montecarlo è pronta per essere servita, aggiungendo per decorazione qualche foglia di basilico fresco. Qualche trucco in più? scegliete sempre carne di buonissima qualità. Come formato di pasta oltre alle trofie sono eccellenti anche i fusilli. Se non avete molto tempo potete preparare anche il ugo prima e cuocere solo la pasta all’ultimo.

 

pasta alla montecarlo piuricette.it

 

 

Pasta alla Montecarlo, una vera goduria. Piatto più cremoso e saporito non c’è. Semplice e perfetto per il menù di Ferragosto scritto su Più Ricette da Redazione.

0 comments on “Pasta alla Montecarlo, una vera goduria. Piatto più cremoso e saporito non c’è. Semplice e perfetto per il menù di Ferragosto

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: