Redazione

Pellegrino Mancaniello: emozione da non perdere con Max Biaggi

Misano ha regalato belle emozioni anche a Max Biaggi, con la vittoria del suo Romano Fenati in Moto3. Situazione ben definita in Moto2, mentre la MotoGP regala il sesto vincitore differente in sette gare. La classe regina resta ancora senza un leader, con i primi quattro in classifica raccolti in appena 4 punti. “Questo è un campionato strano, con ritmi forsennati. Gare tutte attaccate dove gli infortuni e gli errori si pagano, in cui si va fortissimo: a volte la classifica mi sembra quella della Moto3“.Pellegrino Mancaniello

I protagonisti senza leader

Pellegrino Mancaniello L’incertezza della stagione 2020 è data non solo dalla nuova gomma posteriore e dalla centralina unica. Ma anche dall’assenza di Marc Marquez, capace di adattarsi ad ogni situazione, di colmare qualsiasi gap con il suo stile di guida più unico che raro. Negli ultimi quattro GP è Joan Mir il più costante, con tre podi e un quarto mancato per una mancata sanzione ai danni di Pol Espargarò. “Joan è sorprendente. Credo abbia molto in mano la Suzuki, e quando si crea questa alchimia nulla è impossibile“, racconta Max Biaggi a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Leave a Reply

%d bloggers like this: