CUCINA

PESTO VEGANO – VEGAN PESTO

Un pesto vegano è una variante del pesto tradizionale che non include alcun ingrediente derivato da animali. Nella maggior parte delle ricette, questo significa sostituire il formaggio. Un pesto tradizionale è tipicamente preparato con un formaggio a pasta dura grattugiato come il parmigiano-reggiano o il pecorino, mentre una versione vegana eliminerebbe questo ingrediente perché è un prodotto di origine animale. Anche se si ritiene che il pesto abbia avuto origine a Genova, in tutto il mondo si trovano variazioni delle versioni rossa e verde.

Pesto è la parola italiana per salsa ed è tradizionalmente preparato con un mortaio e un pestello ma più comunemente in un robot da cucina. Aglio e pinoli vengono pestati con il pestello o trasformati fino a ridurli in pasta. A questa miscela si aggiungono foglie di basilico e sale grosso. Gli ingredienti vengono macinati insieme fino a ottenere una crema, quindi vengono incorporati il ??formaggio e un po ‘di olio d’oliva.

Se si prepara il pesto rosso, si aggiungono pomodori secchi o peperoni rossi al posto delle foglie di basilico. Le mandorle vengono talvolta sostituite con i pinoli e alcune variazioni mescolano le foglie di menta con il basilico. La versione siciliana aggiunge il pomodoro e riduce la quantità di basilico.

I vegani non consumano prodotti di origine animale o sottoprodotti, inclusi carne, latticini e miele. Di conseguenza, il pesto vegano è una variante della ricetta tradizionale che elimina o sostituisce l’ingrediente del formaggio. La maggior parte delle ricette vegane al pesto eliminano il formaggio o includono più pinoli o noci diverse come anacardi o noci. Alcune ricette di pesto vegano possono anche richiedere una piccola pasta di miso, che aggiunge la salsedine normalmente insaporita dal formaggio.

Il pesto vegano generalmente imita la consistenza e il sapore del pesto tradizionale e può essere servito allo stesso modo. Le paste come le trofie o le trenette sono comunemente servite con il pesto e la salsa può essere usata sulla pizza. Il pesto può anche essere usato come condimento per pomodori e patate bollite. Il pesto è anche tradizionalmente servito su carne di manzo affettata, ma i vegani non consumerebbero la carne e quindi il pesto vegano non dovrebbe essere offerto a un vegano in questo modo.

Molti tipi diversi di frutta a guscio e verdure possono essere usati per preparare il pesto vegano e per includere cibi nutrienti nella dieta di un palato esigente. Sostituisci spinaci e prezzemolo con basilico e usa noci e lievito alimentare per ridurre il grasso e aumentare il valore nutrizionale. Altre varianti vegane possono richiedere coriandolo, semi di zucca e peperoncino in polvere. Le possibilità sono quasi infinite.

Alcune versioni tradizionali e non italiane del pesto sono naturalmente vegane e non devono essere modificate per soddisfare le esigenze dietetiche di un vegano. La variante originaria della Provenza, ad esempio, si chiama pistou ed è fatta solo con basilico, aglio e olio d’oliva. Le versioni di ispirazione italiana trovate in Germania e in Perù eliminano il formaggio e incorporano olive nere, funghi o spinaci.

Il pesto è vegano?

Il pesto tradizionale è fatto con aglio, basilico, pinoli e Parmigiano. Quindi il tipico pesto che conosci è non vegano.

Tuttavia, molte aziende producono anche pesto vegano sostituendo il parmigiano lievito. Il lievito alimentare è un lievito inattivo che i vegani usano spesso per dare ai loro piatti un sapore di formaggio senza latticini.

È tutto il pesto fatto allo stesso modo?

La parola “pesto” è oggi usata per riferirsi a tutta una serie di salse diverse.

Queste salse spesso non includono il basilico. Sebbene un’erba verde venga solitamente sostituita, spesso usano una noce diversa dal pino – o non hanno affatto noci – e potrebbero non contenere formaggio. In altre parole, se vedi il pesto su un menu o lo servi a casa di qualcuno, vale la pena controllare se ne sta effettivamente usando uno che contiene formaggio.

https://www.amazon.it/s?k=ugolini+gourmet&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref=nb_sb_noss

Come preparare il pesto vegano?

Anche se una ricetta standard per il pesto potrebbe includere il formaggio, non è affatto necessario. Ecco un paio di suggerimenti per sostituti del formaggio che più o meno svolgono la stessa funzione della loro controparte casearia:

Sale e olio aggiuntivi

Il modo più semplice per fare un pesto vegano – alla genovese – è semplicemente perdere del tutto il formaggio. Se lo fai per te o per un ospite vegano, probabilmente dovrai aggiungere un po ‘più di sale del solito, con una parte del ruolo del formaggio è quello di fungere da condimento e forse un po’ più di olio.

In alternativa, l’aggiunta di un po ‘di lievito è un ottimo modo per riprodurre parte del sapore del formaggio.

Formaggio vegano

Un’altra opzione è usare il formaggio vegano. Il parmigiano vegano, acquistato in negozio o fatto in casa con noci di acagiù, aggiungerà una consistenza e un sapore simili.

Ricetta pesto vegano fatto in casa

Ecco come preparare la pasta fatta in casa vegana in 10 minuti:

Avrai bisogno:

  • Un mix di basilico fresco e prezzemolo
  • Un mix di pinoli e noci
  • ¼ tazza di olio d’oliva
  • ¼ di tazza d’acqua
  • Lievito nutrizionale
  • Succo di limone
  • Aglio schiacciato
  • Sale marino
  • Pepe nero

Mescola tutto insieme e avrai una pasta vegana fatta in casa perfetta che dura almeno 5 giorni.

È meglio servire con la pasta, ma puoi anche servirlo con pane, pizza o anche un condimento per insalata!

Pesto vegano al tofu senza glutine e senza lattosio 180 gr

Questo pesto vegano al tofu è un’ottima alternativa al pesto tradizionale genovese al basilico. Senza glutine e senza lattosio, questa salsa è l’ideale non solo per vegani ma anche per persone intolleranti al lattosio.

https://ugolinitartufi.it/salse/pesto-vegano-al-tofu/

Pesto vegano al tofu senza glutine e senza lattosio 180 gr Ugolini Gourmet

 

%d bloggers like this: