Pollo in potacchio, mai mangiato un pollo così buono. L’antica ricetta marchigiana con i trucchi della nonna. Facile, veloce e goloso

pollo-in-potacchio,-mai-mangiato-un-pollo-cosi-buono-l’antica-ricetta-marchigiana-con-i-trucchi-della-nonna.-facile,-veloce-e-goloso


Il pollo in potacchio è una antica ricetta marchigiana per la cottura in umido del pollo che sarà così una vera delizia. In questo modo si possono preparare svariati secondi, dal coniglio, allo stoccafisso, dalla rana pescatrice all’agnello, saranno comunque più buoni della cottura tradizionale. Una ricetta che piace a tutti e che non richiede tanto tempo nè tanta pratica in cucina. In questo piatto infatti, ingredienti semplici come pomodoro, aglio e rosmarino si fondono insieme per un gusto davvero unico. Vediamo quindi come prepararlo. .

Pollo in potacchio, Ingredienti

  • pollo a pezzi, Kg. 1,2 circa
  • rosmarino fresco, tre rametti
  • aglio, 4 spicchi
  • passata di pomodoro, 100 grammi
  • vino bianco, mezzo bicchiere
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe nero q.b.

Preparazione

Iniziamo la preparazione del pollo in potacchio tritando a pezzettini quanto più piccoli possibili gli aghi del romsarino e gli spicchi d’aglio precedentemente sbucciati e privati dell’anima. Fatto ciò lavare bene i pezzi di pollo e asciugarli in un panno. Prendere quindi un tegame capiente e versare abbondante olio extra vergine di oliva e mettere sul fuoco a fiamma vivace. Far rosolare nel tegame i pezzi di pollo girandolo spesso per farlo dorare da tutti i lati.

Quando la doratura del pollo sarà uniforme sfumiamo col mezzo bicchiere di vino e lasciamo evaporare. Abbassiamo quindi la fiamma e versiamo nel tegame il trito di spezie, la passata di pomodoro, e aggiustiamo di sale e di pepe. Amalgamare il tutto e copriamo con un coperchio. Lavare e asciugare i pezzi di pollo. Scaldare l’olio in un largo tegame  e fare rosolare bene il pollo a fiamma vivace, girandolo spesso, fino a quando avrà assunto una leggera doratura uniforme, per poi sfumare con il vino.

A questo punto abbassare la fiamma, aggiungere il trito, la passata di pomodoro, il sale, il pepe e  fare insaporire per bene. Coprire e continuare la cottura per circa tre quarti d’ora, a fiamma bassa, e se occorre versare di tanto in tanto un po’ di acqua calda. Attenzione però a non formare un brodetto, l’acqua deve essere aggiunta solo se il sugo si secca troppo. Il pollo dovrà cuocere lentamente nel sugo. Prima di spegnere tagliarlo con un coltello e accertatevi della cottura, dentro non deve essere rosato bensì bianco.

Una volta pronto adagiare il pollo in potacchio su un piatto da portata e cospargerlo del fondo di cottura che dovrà risultare bello ristretto. Servire caldo e accompagnato da un buon contorno di verdure. Al posto di un pollo integro, è possibile utilizzare per questa ricetta anche solo le cosce, i fusi o le anchette. Saranno ancora più buone. Leggete anche altre RICETTE A BASE DI POLLO per rendere questa carne bianca molto più saporita del solito.

Pollo in potacchio

Pollo in potacchio, mai mangiato un pollo così buono. L’antica ricetta marchigiana con i trucchi della nonna. Facile, veloce e goloso scritto su Più Ricette da Redazione.

0 comments on “Pollo in potacchio, mai mangiato un pollo così buono. L’antica ricetta marchigiana con i trucchi della nonna. Facile, veloce e goloso

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: