Leggimi l’articolo

Israele e Stati Uniti già diversi anni fa “hanno stabilito un contatto” con alieni appartenenti alla “Federazione Galattica”, ma “lo tengono segreto per non creare panico tra i terrestri”. Lo afferma in un’intervista al quotidiano israeliano Yediot Aharonot, l’ex capo del programma di sicurezza spaziale, tre volte vincitore dell’Israel Security Award, il professor Haim Eshed di 87 anni.

Secondo lui, gli alieni e gli Stati Uniti “hanno stipulato un accordo di cooperazione”. L’accordo si riferirebbe, tra l’altro, alla creazione di una base comune sotto la superficie di Marte.

Ashed ha osservato che la leadership degli Stati Uniti intendeva divulgare informazioni sui negoziati con la “Federazione Galattica”, ma “gli alieni non hanno permesso che ciò fosse fatto, perché non vogliono l’isteria di massa sulla Terra”. Secondo loro, nell’interpretazione del professore, “l’umanità deve svilupparsi, uscire nello spazio stesso e capire cosa sono l’Universo e i voli spaziali”.

La principale occupazione della Federazione Galattica, secondo Ashed, è lo studio del “tessuto dell’universo”.

Il professore ha anche ammesso che se avesse raccontato una cosa del genere cinque anni fa, sarebbe finito in clinica, ma “oggi la situazione è cambiata”. “Non ho niente da perdere. Ho ricevuto lauree e riconoscimenti, sono rispettato nelle università straniere, dove anche la tendenza sta cambiando”, ha detto.