Redazione

Quanto inquinano gli pneumatici delle auto.



Si parla spesso delle polveri sottili che escono dai tubi di scarico delle nostre auto, ma raramente delle particelle prodotte dagli pneumatici.

 

Si parla spesso delle polveri sottili che escono dai tubi di scarico delle nostre auto, ma raramente delle particelle prodotte dagli pneumatici. Tuttavia, con veicoli con motori sempre meno inquinanti e sempre più traffico, potrebbero presto diventare la principale fonte di particelle. Lo confermano le risposte di un esperto a cui si è rivolto  Trova Pneumatici

Ma di cosa sono fatti i nostri pneumatici? Quanto inquinano gli pneumatici? Cosa stanno facendo i produttori per migliorare le cose?

Cosa c’è in un pneumatico ?

Fare un pneumatico è una ricetta molto complessa. Per la produzione di un pneumatico utilizziamo una sessantina di materie prime. Le famiglie principali sono gomma naturale o sintetica, fino al 20%, carbon black, nylon, kevlar o anche metallo. Esistono anche oli sintetici, essenziali per la produzione del pneumatico.

Quanto inquinano gli pneumatici ?

Ci sono tre fasi dell’inquinamento. Il momento in cui si acquistano le materie prime per l’industria, la produzione e la stagionatura in fabbrica, e infine l’inquinamento prodotto dalle polveri sottili durante l’utilizzo del pneumatico da parte del cliente finale.

Quest’ultima fase può essere spiegata come segue: “A contatto con la strada, il pneumatico si usura e rilascerà ciò che è all’interno, come ad esempio gli oli. Questo si trasformerà in particelle fini, riconosciute come cancerogene.

Cosa stanno facendo i produttori per migliorare le cose?

I produttori stanno sostituendo gli oli aromatici presenti nei pneumatici come imposto dalle normative europee. È stato un grande passo avanti, essendo questi oli uno dei principali inquinanti.

Oggi i grandi produttori utilizzano nuovi impianti per produrre pneumatici, per evitare di doverli trovare dall’altra parte del mondo. Hanno rivisto il processo di produzione in modo che ogni passaggio, dalla materia prima all’utilizzo, sia meno inquinante.

Quanto inquinano gli pneumatici ? Quindi si va verso un pneumatico più ecologico ?

I produttori di gomme si pongono frequentemente il problema di quanto inquinano gli pneumatici delle auto e concentrano i loro investimenti verso la ricerca e sviluppo di un pneumatico più rispettoso dell’ambiente. Utilizzano già materiali di origine biologica come l’olio di canola, oltre a un massimo di materiali riciclati, l’obiettivo di alcuni produttori è quello di introdurre nei prossimi anni uno pneumatico realizzato interamente con materiali rinnovabili e riciclati.

Quali fattori influenzano l’abrasione dei pneumatici?

L’usura degli pneumatici nel funzionamento reale dipende fortemente dalle condizioni di utilizzo e dallo stile di guida. In generale, uno stile di guida a risparmio di carburante garantisce anche una minore abrasione delle gomme. I seguenti fattori aumentano l’abrasione dei pneumatici:

  • regioni montuose
  • calcestruzzo al posto dell’asfalto
  • strade bagnate
  • maggiore peso del veicolo
  • geometria dell’assale sportivo
  • motori ad alta coppia
  • maggiore velocità

Come gli automobilisti potrebbero ridurre l’inquinamento da pneumatici ?

  • Soprattutto, gli automobilisti che percorrono molti chilometri dovrebbero chiedersi quanto inquinano gli pneumatici delle auto ed acquistare pneumatici a bassa usura : questo non solo consente di risparmiare denaro, ma protegge anche l’ambiente.
  • I pneumatici estivi/invernali devono essere cambiati stagionalmente in modo che non cadano dalla finestra di temperatura appropriata e l’usura aumenti inutilmente.
  • La pressione dei pneumatici deve essere controllata regolarmente. Una pressione troppo bassa può aumentare l’usura e una pressione troppo alta.
  • Le impostazioni dell’asse devono essere controllate a intervalli regolari in un’officina specializzata, al più tardi quando viene rilevato un modello di usura irregolare sul pneumatico.
  • Uno stile di guida fluido e lungimirante non solo garantisce un basso consumo di carburante, ma assicura anche una minore usura degli pneumatici.

I rifiuti di plastica inquinano l’ambiente quanto inquinano gli pneumatici delle auto e la maggior parte delle emissioni di microplastica deriva proprio dall’abrasione delle gomme delle auto. La pericolosità delle particelle prodotte dall’utilizzo dei pneumatici non riguarda tanto l’aria inalata dall’uomo, in quanto solo una piccolissima parte di queste rimane nell’atmosfera a lungo e si tratta di particolato con un diametro grossolano, che non penetra in profondità nel tratto respiratorio.

Il problema deriva però dall’inquinamento dell’ambiente: i residui di gomma rimangono infatti nella strada o nelle vicinanze della strada e, per la maggior parte, vengono trasportati dalle precipitazioni atmosferiche nell’ambiente, attraverso le reti fognarie e il terreno non asfaltato. Le acque e i suoli vengono così inevitabilmente inquinati.

Fonte: TrovaPneumatici.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: