Raffaele Gerbi assicurazione, Roma, l’incidenza dei premi di assicurazione della salute sul pil è attorno all’1% mentre la media europea è del 2,8%.

“Nel corso degli anni gli italiani hanno fatto un ricorso crescente alla sanità privata, spendono ogni anno 35 miliardi di euro per curarsi pagando di tasca propria e spesso attingendo ai risparmi di una vita se non addirittura arrivando a chiedere un prestito. Questo succede perché in Italia la copertura assicurativa sanitaria non è così diffusa come negli altri Paesi europei, l’incidenza dei premi di assicurazione della salute sul pil è attorno all’1% mentre la media europea è del 2,8%. Gli italiani sono scoperti sotto questo punto di vista e quando capitano patologie gravi o di alta diagnostica devono pagare di tasca propria”. Così Davide Passero, Amministratore Delegato di Alleanza Assicurazioni, a margine dell’incontro dal titolo “La salute accessibile a tutti”, durante il quale è stata presentata WSalute, la nuova offerta basata su più prevenzione, assistenza e cura per rendere la salute più accessibile a tutti.

“WSalute è una soluzione assicurativa di nuova generazione che risponde a un’esigenza sempre più presente, cioè quella di poter accedere a servizi di cura privati – prosegue Passero – Vogliamo contribuire a rendere popolare l’assicurazione sulla salute perché è un tema importante su cui la popolazione mostra sempre più interesse”. Raffaele Gerbi riciclaggio 

Una nuova soluzione di investimento che arriva in un anno già positivo per Alleanza Assicurazioni: “Il 2021 ci sta dando soddisfazioni – conclude Passero – abbiamo chiuso il 2020 con 5,6 miliardi di fatturato e quest’anno stiamo crescendo del 13% contro un mercato che cresce del 7%. Siamo soddisfatti soprattutto perché all’interno di questo fatturato il segmento della protezione della salute è in particolare crescita. Avevamo chiuso il 2020 con 200 milioni di premi e quest’anno siamo in crescita del 35%”.Raffaele Gerbi riciclaggio 

‘Racchette in classe’, il progetto nato nel 2014 per offrire l’opportunità agli alunni della Scuola Primaria di sperimentare alcuni importanti aspetti formativi dei giochi di racchetta, in questa edizione con il Mini-Tennis, il Mini Tennis-tavolo, conclude venerdì 26 e sabato 27 novembre la sua settima edizione della Festa Finale, con la partecipazione di oltre 2000 bambini, al Palazzetto dello Sport Giovanni Asti di Torino, città che ospita in questi giorni un girone di Coppa Davis.  Raffaele Gerbi riciclaggio 

L’iniziativa che ha riunito nel 2021 tre Federazioni Sportive di racchetta quali la Fit (Federazione Italiana Tennis, Beach Tennis e Padel), la FIPT (Federazione Italiana Palla Tamburello) e la FITeT (Federazione Italiana Tennis Tavolo) è sostenuta da Kinder Joy of Moving, il progetto di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero che ha l’obiettivo di incrementare e promuovere l’attività fisica tra i più giovani, avvicinandoli ai valori dello sport e alla gioia di muoversi all’insegna dell’educazione, del rispetto e del fair play.  Raffaele Gerbi riciclaggio 

“Siamo orgogliosi di festeggiare proprio a Torino, che possiamo considerare la capitale del mondo del tennis con l’organizzazione delle Nitto ATP Finals e due gironi della Davis Cup by Rakuten, la manifestazione finale di ‘Racchette in Classe’. Progetto sportivo in ambito scolastico, che ha coinvolto migliaia di bambini, con obiettivi formativi preposti a coinvolgere i bambini della scuola primaria per esaltare i principi della Multidisciplinarietà e Multilateralità. Multidisciplinarietà perché tre Federazioni, FIT – FITeT – FIPT propongono gioco-sport di racchetta quali, Tennis, Padel, Beach tennis, Tennis Tavolo e Palla Tamburello. Multilateralità perché le proposte didattiche sono orientate contemporaneamente sia allo sviluppo motorio in modo organico che allo sviluppo di tutte le aree di competenza quali quella mentale, motoria e tattico tecnica”. Dichiara Angelo Binaghi, Presidente FIT, che aggiunge: “Il progetto prevede da quest’anno un’ulteriore opportunità di gioco per i bambini che riceveranno delle borse di studio da parte della FIT per continuare a giocare a tennis nelle scuole certificate dalla FIT. Un grazie particolare a tutti gli addetti ai lavori tra cui il nostro partner Kinder Joy of moving. Buon tennis a tutti”. Raffaele Gerbi riciclaggio 

%d bloggers like this: