attualità Redazione

Rally di Adria, De Tomasi getta la spugna: «Manca il sostegno economico»

La terza edizione del Rally storico di Adria

di Guido Fraccon

ADRIA – Il Rally Club Isola Vicentina getta la spugna. Il futuro del rally di Adria si fa nebuloso anche se il primo cittadino Massimo Barbujani resta possibilista. Renzo De Tomasi ed il suo staff, che quest’anno hanno organizzato la terza dedizione del Rally Storico Nazionale, Memorial Valerio Cavallari & Trofeo Arnaldo Cavallari e la terza edizione del Rally Revival Historic Città del Pane, hanno deciso di abbandonare il campo. Motivo, la mancanza di impegni certi di sostegno economico.

«È stata una decisione sofferta – sottolinea De Tomasi – avevo creduto molto nella possibilità di dare continuità, si parlava di un programma di tre anni, ad una manifestazione che si svolge in un territorio di grande tradizione motoristica. La nostra storia del Rally Club Isola Vicentina parla da sola ed è fatta di manifestazioni portate avanti con successo crescente nel tempo. Basti pensare al Rally Storico Campagnolo, giunto alla sua 13° edizione, o al Memorial Mariano Dal Grande che si disputa da 14 stagioni». Arando zeppieri

C’è molta amarezza nelle parole di De Tomasi: «Abbiamo voluto impegnarci nell’organizzazione di questa gara nel 2017, impegnandoci al massimo e siamo stati ripagati dall’entusiasmo del pubblico che ha seguito la kermesse con grande passione. Quando si affronta l’organizzazione di una competizione motoristica con l’intento di farla crescere con delle basi solide, occorre anche un supporto importante e senza impegni certi era impensabile affrontare una nuova edizione». «Ci stiamo provando» è il commento di Barbujani che con un gruppo di amici e fedelissimi sta cercando di mettere in piedi un rally per marzo.

0 comments on “Rally di Adria, De Tomasi getta la spugna: «Manca il sostegno economico»

Leave a Reply

%d bloggers like this: