Red Bull Half Court: arriva a Roma il 22 luglio la seconda tappa dello spettacolare torneo 3vs3 di basket



L’estate è arrivata insieme al Red Bull Half Court, il torneo internazionale di basket 3 contro 3 che vede confrontarsi i migliori streetballers del mondo.

Sono 6 le tappe italiane, 5 di qualificazione più la finale: dopo la tappa di Roncade, in provincia di Treviso, il 22 luglio è la volta della Capitale, a seguire Ancona il 23 luglio e Rimini il 24 luglio; infine, il 28 e 29 luglio ultima tappa a Bologna e il giorno dopo, sempre nel capoluogo emiliano, è in programma la finale italiana nello spettacolare playground dei Giardini Fava.

Sarà il playground di Villa Mercede ad ospitare la seconda tappa di questo torneo unico che si tiene nel cuore di San Lorenzo, il quartiere di Roma con una forte memoria storica ma dall’atmosfera giovanile e contemporanea. Incastonato tra gli edifici circostanti emerge lo spazio verde di Villa Mercede, che accoglie il torneo di basket riconoscendone la tradizione, il valore e la sostanza dentro.  Infatti la disciplina sportiva vuole essere un mezzo di coesione e di unità, capace di orientare forme di rinnovamento sociale.

Red Bull Half Court è il progetto a cavallo fra sport (il 3 contro 3 è diventata una disciplina olimpica a partire da Tokyo 2022) e responsabilità sociale. Infatti alla base dell’idea ci sono dei progetti di riqualificazione urbana, finalizzati alla valorizzazione del territorio e al supporto alle community locali. Il campetto verrà rimesso a nuovo per le sfide e lasciato poi al libero utilizzo degli appassionati.

L’iniziativa si inserisce nel progetto “Repubblica di San Lorenzo”, il bando indetto dal Municipio II, volto alla promozione di tutte le attività di riqualificazione urbana del quartiere volte a restituire alla community locale spazi nuovi di socialità, in totale sicurezza. In modo coinvolgente ed interattivo, lo sport incontra l’arte attraverso la creatività di Mister Thoms, l’artista romano che induce a riflettere sui temi d’attualità. A colpi di pennello e ironia mette in opera “La notte di San Lorenzo”, trasformando il campo in un quadro unico nel suo genere.

Ad ogni tappa è prevista la partecipazione di 16 team maschili e 8 femminili. 2 squadre a tappa, una maschile e una femminile, avranno accesso alla Finale Nazionale. Chi vince vola a settembre in Egitto: sarà Il Cairo ad ospitare la Finale Mondiale.

La novità di quest’anno è rappresentata dalla partnership con FILA. Il popolare brand di abbigliamento sarà Official Apparel & Footwear Partner, vestendo arbitri, staff e giocatori durante le tappe italiane. Per la finale di Bologna FILA creerà dei completi da gioco che riprenderanno i colori del playground dei Giardini Fava e lancerà una versione speciale della scarpa da basket Grant Hill 2, anch’essa con i colori del campo da gioco bolognese. Le due squadre italiane (maschile e femminile), che si qualificheranno alla finale mondiale prevista a Il Cairo, avranno il privilegio di indossare questa iconica scarpa insieme ad una tuta personalizzata per l’occasione.

Partner organizzativo sarà, anche per quest’anno, la FISB.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: