reggio-calabria,-centro-nel-caos-per-la-nuova-isola-pedonale-in-via-marina-alta:-multe-e-ingorghi-in-serata-–-foto-e-video

Reggio Calabria, centro nel caos per la nuova isola pedonale in via Marina alta: multe e ingorghi in serata – FOTO e VIDEO

Reggio Calabria, difficoltà per l’istituzione della nuova isola pedonale in via Marina alta: serata di multe e traffico nel centro della città

Parte col piede sbagliato l’istituzione dell’isola pedonale in via Marina alta, voluta dal Sindaco di Reggio Calabria nel tratto più settentrionale del corso Matteotti: si tratta di 600 metri, da via Giulia (lato Sud di Villa Zerbi) a piazza Indipendenza (chiosco di Cesare). Un’ottima idea per restituire alla città spazi a misura d’uomo, ma come al solito l’Amministrazione Comunale ha gestito la novità con una pessima comunicazione. Annunciata su facebook il 6 maggio dal sindaco Falcomatà con un generico “in vista dell’estate”, l’isola pedonale è sparita dall’agenda cittadina fino ad oggi, a estate già iniziata da un pezzo.

Nel pomeriggio è arrivato l’annuncio ufficiale: “l’isola pedonale scatta alle 22 di stasera“. Con un preavviso di così poche ore, era prevedibile che non ci sarebbe stato il tempo per avvisare tutti i cittadini e per consentire agli imprenditori di organizzarsi per gli allestimenti dei locali all’aperto negli appositi dehors progettati appositamente per l’area. E così è stata una serata di duro lavoro per gli agenti della Polizia Municipale, che sono dovuti intervenire con largo anticipo, prima delle 22, cercando dove possibile con il buon senso a contattare i proprietari delle auto parcheggiate in via Marina alta (dove la sera è consentita la sosta), per segnalargli l’ordinanza e invitarli a rimuoverle. Dove non è stato possibile, e ci sono stati diversi casi, gli agenti sono stati costretti ad elevare la multa.

Alle 22 è scattata puntuale l’isola pedonale, allestita molto alla buona con semplici e banali transenne da cantiere, onestamente anche brutte da vedere (per un’isola pedonale che durerà, da ordinanza, almeno 100 giorni, più di tre mesi, h 24, si poteva certo allestire una barriera migliore anche solo da un punto di vista estetico), e si è creato il caos per la viabilità con una lunghissima colonna di auto proveniente dalla via Marina alta costretta a immettersi in via Giulia e ad intasare le strade del centro cittadino. La coda ha avuto pesanti ripercussioni anche sulla via Marina bassa, dove sono stati dirottati gli autobus e dove il traffico è rimasto bloccato per la lunga coda di auto in fila per salire in via Giulia, mai così caotica.

L’area pedonale, inoltre, è rimasta “inutile“, vuota e buia, perchè non c’è ancora alcun tipo di allestimento che la possa rendere viva e accogliente per i pedoni.

L’idea della nuova isola pedonale è senza ombra di dubbio positiva, nonostante le pessime modalità con cui gli amministratori comunali l’hanno istituita in modo completamente avulso rispetto alla città e ai cittadini. Ma c’è tutto il tempo per rifarsi già a partire dai prossimi giorni, possibilmente già prima del weekend: siamo convinti che – come già successo per il corso Garibaldi, per via Giudecca, per piazza Carmine, piazza Castello, piazza Duomo e piazza Italia – i reggini si impossesseranno dell’area e a settembre sarà un “problema” tornare ad aprire ai mezzi a motore.

Quanto sarebbe bello se tutto il Lungomare, alto e basso, fosse chiuso al traffico e destinato esclusivamente a pedoni, famiglie, bambini con dehors e tavolini dei locali! Possibilmente, però, organizzato bene e annunciato per tempo…

Reggio Calabria, istituita nel caos la nuova isola pedonale in via Marina alta: multe e traffico [VIDEO]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: