CUCINA

Rolling Stone insulta il lavoro cinematografico di Pio e Amedeo, i due rispondo alle critiche

rolling-stone-insulta-il-lavoro-cinematografico-di-pio-e-amedeo,-i-due-rispondo-alle-critiche


Pio e Amedeo Sbarcano al cinema, La commedia dei foggiani Pio D’Antini e Amedeo Grieco, scritta con il regista Gennaro Nunziante e girata tra Sant’Agata di Puglia e Milano, nel weekend, secondo i dati Cinetel, ha totalizzato 998.942 euro, con 139.504 spettatori. Al debutto ha incassato 506.918 euro e battuto la concorrenza dei film targati Warner Bros ‘Matrix Resurrections’ e ‘Me contro Te – Persi nel tempo’, le altre due uscite di Capodanno peraltro con più schermi.

Il magazine Rolling Stone demolisce il film definendolo “sbagliato dal primo all’ultimo minuto – per fortuna pochi: 87 in tutto”. Il motivo, secondo la recensione pubblicata sull’edizione online italiana della celebre rivista, sarebbe che Pio e Amedeo “provano ad accontentare tutti”. Non salva niente. “Quello che si fa fatica a comprendere è l’immaginario comico rimasto a vent’anni fa, no: di più”, si legge.

Matteo Branciamore: la grave malattia dopo i Cesaroni. Ecco come è diventato Marco

Dello stesso segno la recensione sull’edizione italiana del magazine Esquire che parla di “un film innocuo come mille altri ne abbiamo visti” e, peggio, di “quanto di più pigro e scontato ci sia sul mercato della comicità”. Lo spunto è il monologo risultato piuttosto divisivo sul linguaggio politicamente corretto nella trasmissione Felicissima Sera, che ha infiammato il dibattito televisivo e continua, a quanto pare, a produrre strascichi.

Così ha risposto Amedeo alle critiche del giornale:

Questo titolo è il simbolo di una pochezza giornalistica non degna nemmeno di un giornaletto da scuola media ma temo puzzi di non essere intellettualmente onesto e fortemente tendenzioso😅😅😅
dovessi invece abbonarvi la mia buona fede ( e fatico molto😜😜😜) questo articolo
è altresì il simbolo della mediocrità di quella parte dei miei concittadini che vive una sudditanza psicologica anche nei confronti del MINUSCOLO…ed è questa la cosa più sconcertante
…come si fa a mettere in un TITOLO (!!!) la recensione di un magazine da 3 lire (che è risaputo essere nostro nemico per partito preso) e di un personaggio con delle velleità artistiche che aspettiamo di vedere riconosciute dal grande pubblico ( eppure lui si sente che il successo degli altri toccava a lui che è stato sfortunato pur avendoci provato ripetutamente 🤦‍♂🤦‍♂) ?
Come si fanno ad inserire nel TITOLO 2 insulsi pareri senza tener conto però (chissà perchè) di tutte le TESTATE GIORNALISTICHE VERE, di tutte le altre decine di critiche positive degli altri magazine scevre di pregiudizi nei confronti di una commedia leggera e pulita? Nel TITOLO!!!
Come si fa nel titolo e in tutto l’articolo a non esaltare un incasso STORICO in piena pandemia?! Come si fa a non esaltare la straordinaria promozione del territorio a cui teniamo con l’anima da sempre!? ( la bellezza della nostra provincia che con questo film facciamo vedere all’Italia è stucchevole ❤)
Io forse lo so perchè si fa ma per non dire quello che penso mi limito a dirvi solo: QUANTA MEDIOCRITÀ QUI cara FOGGIATODAY…tanta tristezza davvero, ma noi continueremo nel nostro compito senza farci intaccare da quelli come voi, di portare la foggianità con fierezza cucita addosso senza sentirci meno di nessuno, senza celebrare il grigiore dall’invidia, ma sempre e solo con spensieratezza…
nel TITOLO!?!?!
N C POZZ PNZÀ🤦‍♂dovesse realizzarsi il sogno dei sogni vi suggerisco io il titolo :
CLAMOROSO-IL FOGGIA VINCE LO SCUDETTO MA A NOIDIFOGGIATODAY E A PINO VACCARIELLO HA FATTO SCHIFO!🤣🤣🤣
Ad maiora
amedeo risponde

L’articolo Rolling Stone insulta il lavoro cinematografico di Pio e Amedeo, i due rispondo alle critiche proviene da Parola di Donna – Notizie di gossip, attualità, amore e salute.

Raffaele Casola

0 comments on “Rolling Stone insulta il lavoro cinematografico di Pio e Amedeo, i due rispondo alle critiche

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: