cronaca HOME

Roma, case, conti correnti e una villa a Miami: maxi sequestro da 3 milioni e mezzo a un commercialista



I Finanzieri del Coman do Provinciale d i Roma hanno eseguito la confisca di beni mobili ed immobili per un valore stimato di circa 3 ,5 milioni di euro nei confronti di Piercarlo Rossi , commercialista, ideatore, promotore ed esecutore di reiterate condotte illecite ai danni di molteplici proced ure fallimentari.

Il provvedimento rappresenta l’epilogo di indagini svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria di Roma e coordinate dalla Procura della Repubblica capitolina, che nel 2012 avevano consentito di individuare e reprimere un sodalizio criminale composto da 14 tra professionisti (avvocati e commercialisti ) e imprenditori che, intervenendo a vario titolo all’interno di diverse procedure concorsuali ( quali curatori, legali delle procedure , legali di parte e creditori) , hanno illecitamente incamerato consistenti somme di denaro sottratte dall’attivo fallimentare, in parte trasferite all’estero attraverso accrediti su conti correnti accesi presso istituti di credito ciprioti e svizzeri.

All’esito delle indagini sono state eseguite  nel 2012  misure cautelari personali nei confronti dei 14 sodali, tra cui Rossi, per i reati di peculato, falso e riciclaggio. Tali condotte delittuose hanno consentito a Rossi di accumulare risorse di gran lunga superiori a quelle dichiarate al fisco . Pertanto, nel 2015, il Tribunale di Roma – Sezione per l’applicazione delle Misure di Prevenzione , all’esito di meticolosi accertamenti patrimoniali , rilevata la “ pericolosità sociale” del prop osto e accertata la disponibilità di beni di valore sproporzionato rispetto ai redditi leciti , ha accolto la proposta della locale Procura della Repubblica, disponendo il sequestro delle disponibilità del professionista . Considerato che Rossi non è stato in grado di giustificare la legittima provenienza di gran parte del suo ingente patrimonio, il citato Tribunale ha disposto la confisca di beni per un valore complessivo di circa 3 ,5 milioni di euro. L’operazione del Nucleo di Polizia Tributaria ha consentito allo Stato, in tal modo, di acquisire definitivamente 2 immobili (di cui uno a Miami – U.S.A.) , 1 mandato fiduciario avente ad oggetto l’intestazione del capitale di una società a responsabilità limitata, disponibilità su conti correnti ( tra i quali un conto cifrato presso un istituto elvetico), nonché la totalità delle quote di una società londinese e il relativo patrimonio

Venerdì 29 Settembre 2017 – Ultimo aggiornamento: 09:56

0 comments on “Roma, case, conti correnti e una villa a Miami: maxi sequestro da 3 milioni e mezzo a un commercialista

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: