cronaca HOME

Roma, Torpignattara, sigilli al “Kokus bar”: musica troppo alta, era l’incubo dei resident



Da bar a disco è un attimo. Il “Kokus bar” di via Casilina, in zona Torpignattara, da caffetteria era diventata una vera e propria discoteca abusiva. Il locale, infatti, era autorizzato solo alla somministrazione di alimenti e bevande, ma nel tempo si era trasformata in una sala da ballo non a norma di legge con tanto di dj, PR addetti alle public relations ed alla selezione all’ingresso. Qui, venivano organizzate feste fino a tarda mattinata. Il locale era diventato un vero e proprio incubo per i residenti della zona.

Fino a qualche giorno fa, quando la polizia è entrata per controlli e sono state accertate gravi irregolarità tra cui la mancanza dei relativi titoli autorizzativi. È scattata così la denuncia in stato di libertà per i gestori. Gli agenti della polizia di stato del commissariato Torpignattara e della divisione polizia amministrativa hanno posto sotto sequestro preventivo il bar da “sballo”.

0 comments on “Roma, Torpignattara, sigilli al “Kokus bar”: musica troppo alta, era l’incubo dei resident

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: