Luxury

Royal Ocean Racing Club: nuova sfida per Giovanni Soldini e Maserati Multi 70

royal-ocean-racing-club:-nuova-sfida-per-giovanni-soldini-e-maserati-multi-70
Una nuova sfida per Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 partiti da Fort Charlotte, Antigua, per la 12a edizione della RORC Caribbean 600

La regata, organizzata dal Royal Ocean Racing Club, ha attirato per questa edizione 74 iscritti provenienti da più di 20 nazioni diverse, divisi in 8 classi. Tra i multiscafi, insieme a Maserati Multi 70, sono iscritte altre 7 imbarcazioni.

La RORC Caribbean 600 è la prima sfida di Maserati Multi 70 con la nuova e già iconica randa che, issata il 21 febbraio scorso, ha svelato in anteprima mondiale il logo della MC20, la Maserati super sportiva che verrà presentata a fine maggio a Modena.

Giovanni Soldini

Un tributo di Giovanni Soldini alla Casa del Tridente e al lavoro degli ingegneri del Maserati Innovation Lab che hanno saputo trasferire contenuti innovativi propri del mondo Maserati su questo trimarano ad alte prestazioni.

Nella classe dei multiscafi, diretti concorrenti di Maserati Multi 70 sono i due 70 piedi già sfidati in più occasioni: l’americano Argo, con skipper Jason Carroll, e l’inglese PowerPlay, capitanato da Peter Cunningham. Argo, che negli ultimi mesi ha messo a punto un sistema di foil e timoni volanti, gareggia per questa regata in assetto MOD, a causa di problemi tecnici riscontrati con le appendici volanti.

A bordo del trimarano americano un equipaggio forte ed esperto: l’inglese Brian Thompson, grande conoscitore di multiscafi, e il francese Franck Cammas, velista pluripremiato. Anche PowerPlay naviga in assetto MOD, con un equipaggio altrettanto esperto, tra cui Loick Peyron, uno dei più importanti velisti francesi. Sulla starting line presenti altri tre trimarani – l’80 piedi Ultim’Emotion 2, il 63 piedi Shockwave, e il 60 piedi Ineffable – e due catamarani – il 53 piedi Fujin e il 78 piedi Allegra.

Le condizioni meteo previste per questa edizione della regata non sono favorevoli: i modelli indicano un aliseo instabile, con poco vento soprattutto per le prime 12 ore di regata.

Giovanni Soldini, pochi istanti prima di lasciare gli ormeggi, commenta: “Maserati Multi 70 con i suoi foil volanti dà il meglio di sé con vento intorno ai 15 nodi per cui queste condizioni non sono ideali, ma noi venderemo cara la pelle come sempre! Siamo molto contenti di partecipare a questa edizione della regata, che si annuncia super combattuta e competitiva. Il livello dei nostri concorrenti è altissimo per cui dovremo mettercela tutta e non mollare mai: sarà indubbiamente una regata entusiasmante!”

Il percorso della regata, lungo 600 miglia, prevede partenza e arrivo a Fort Charlotte, Antigua, e un giro intorno a 11 isole delle Piccole Antille, nei Caraibi. Al segnale di partenza, le imbarcazioni si sono dirette verso Nord, passeranno le isole di Barbuda, Nevis, Saba e Saint Barth, per poi doppiare l’isola di Saint Martin e dirigersi a Sud verso Guadalupa. Doppiata l’isola, torneranno verso Nord, toccando l’ultima boa al largo dell’isola di Bermuda per poi puntare verso il traguardo, sempre ad Antigua. Il percorso è vario, prevede molte manovre ed è caratterizzato da venti e correnti diversi, che rendono la regata particolarmente interessante e impegnativa.

Maserati Multi 70_Team_2020 RORC Carribean 600 Race

A bordo di Maserati Multi 70, Giovanni Soldini è accompagnato da un equipaggio di 6 velisti: gli italiani Guido Broggi (randista), Nico Malingri e Matteo Soldini (entrambi grinder e tailer), gli spagnoli Carlos Hernandez Robayna (tailer) e Oliver Herrera Perez (prodiere) e il francese Ronan Cointo (tattico).

Il record di velocità della regata è stato fissato da Giovanni Soldini stesso: nel 2019 Maserati Multi 70 ha tagliato il traguardo con un tempo di 1 giorno, 6 ore e 49 minuti.

Leave a Reply

%d bloggers like this: